Argomenti: Articolo 

Disoccupazione in calo nel secondo trimestre

Il tasso di disoccupazione è sceso al 9,9% nel secondo trimestre (-0,4 punti) rispetto ai tre mesi precedenti segnando il secondo calo congiunturale consecutivo. Gli occupati si attestano a 23 milioni 390 mila persone in aumento di 130.000 unità rispetto al trimestre precedente (+0,6%).

Nel secondo trimestre il tasso di disoccupazione scende al 9,9%, risultando in diminuzione sia rispetto al trimestre precedente sia in confronto a un anno prima; tale andamento si associa alla stabilità mensile e alla crescita annua del tasso di inattività delle persone con 15-64 anni. Nei dati mensili di luglio il tasso di disoccupazione  è in lieve aumento e quello di inattivita' rimane invariato in confronto a giugno. Lo comunica Istat, diffondendo i dati trimestrali sul mercato del lavoro, in base ai quali si tratta del dato piu' basso dopo il quarto trimestre 2011 (9,2%).  Nel secondo trimestre il numero degli occupati cresce di 130 mila unità (+0,6%) rispetto al trimestre precedente, con l'aumento dei dipendenti permanenti (+97 mila, +0,7%) e quello "meno intenso" dei dipendenti a termine (+16 mila, +0,5%) e degli indipendenti (+17 mila, +0,3%). Lo comunica l'Istat, segnalando che prosegue ma "a ritmi meno sostenuti" anche la crescita rispetto allo stesso trimestre dell'anno scorso, con +78 mila occupati (+0,3%), dovuta ai dipendenti permanenti (+112 mila, +0,7%) a fronte del calo di quelli a termine (-15 mila, -0,5%) e indipendenti (-19 mila, -0,4%).

12 settembre 2019