Ocse: nel II trimestre l’occupazione scende al 64.6% - Asset Display Page

Ocse: nel II trimestre l’occupazione scende al 64.6%

DateFormat

15 ottobre 2020

La crisi del coronavirus ha portato l’occupazione dei Paesi industrializzati indietro di dieci anni con 34 milioni di lavoratori in meno. Il tasso di lavoro dell’area Ocse nel II trimestre ha subito una diminuzione di 4 punti percentuali al 64,6%, il minimo dal quarto trimestre 2010.  

L’Italia si classifica agli ultimi posti, con una flessione del 16% dal 18,2%, il dato peggiore dell’intera Ocse dopo quello della Grecia (13,7%). A livello generale, l'occupazione è diminuita sia per le donne (al 57,3%) che per gli uomini (al 72%), ma ha colpito soprattutto l’occupazione giovanile che scende a 36,3% rispetto al 41,9% del primo trimestre.

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca