Palenzona: "I bisogni della logistica prima delle ideologie" - Asset Display Page

Palenzona: "I bisogni della logistica prima delle ideologie"

Il secondo panel della prima giornata del Forum Conftrasporto è stato dedicato al tema dei fabbisogni logistici per far ripartire l’economia del Paese. Il presidente di Conftrasporto: "Sono più di 20 anni che parliamo degli stessi problemi e non riusciamo a risolverli". 

DateFormat

21 ottobre 2019

Il secondo panel della prima giornata del Forum Internazionale di Conftrasporto è stato dedicato al tema dei fabbisogni logistici per far ripartire l’economia del Paese. Il dibattito è stato animato dagli interventi di Ennio Cascetta, amministratore unico della Rete Autostrade Mediterranee, Maurizio Gentile, amministratore delegato Rfi, Luciano Guerrieri, vice presidente Federlogistica e il presidente di Conftrasporto, Fabrizio Palenzona. Secondo Palenzona uno dei problemi che da anni sta caratterizzando le politiche infrastrutturali è la mancanza di aderenza tra chi lavora sul campo e chi è chiamato a prendere decisioni. “Sono più di 20 anni che ripetiamo le stesse cose, ci serve un metodo per realizzare le cose che dobbiamo fare”. Palenzona si è detto molto critico sul fatto che la legge sugli appalti sia stata bloccata. “Dobbiamo chiarirci sui bisogni oggettivi che non sono ideologici”. Poi, il presidente di Conftrasporto ha toccato un argomento “classico”, quello del rapporto tra trasporto su strada e trasporto su ferro. “Le ferrovie sono essenziali per il sistema dei trasporti, è necessario avere un sistema integrato”.

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca