Argomenti: Articolo 

Nel quarto trimestre Pil in calo "solo" dello 0,1%

L'Istat ha rivisto leggermente al rialzo la stima preliminare (era -0,2%) del dato congiunturale, mentre la variazione su base tendenziale resta nulla. In ogni caso resta confermata la recessione tecnica dopo il -0,1% del trimestre precedente.

Il Pil del quarto trimestre 2018 è sceso dello 0,1% su base congiunturale. Lo rileva l'Istat, rivedendo al rialzo la stima di fine gennaio (-0,2%). In termini tendenziali, rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, la variazione del Prodotto interno lordo è invece nulla. In questo caso la correzione è stata al ribasso (+0,1%). Si tratta in ogni caso del secondo trimestre consecutivo di calo, dopo il -0,1% del periodo luglio-settembre. E' così confermata la recessione tecnica. Il 2018 lascia un'eredità negativa sull'economia del 2019: la variazione acquisita per il Pil dell'anno in corso, quella che si registrerebbe in caso di variazione nulle per tutti i trimestri, è pari a -0,1%. Nel quarto trimestre del 2018 si registrano "andamenti congiunturali negativi per il valore aggiunto dell'agricoltura e dell'industria, diminuiti rispettivamente dell'1,1% e dello 0,5%, mentre il valore aggiunto dei servizi è cresciuto dello 0,1%".

05 marzo 2019