Argomenti: Articolo 

Ponte Morandi: da Confcommercio 100mila euro alle aziende danneggiate

Consegnati i fondi a 99 aziende, fra negozi, bar e ristoranti della zona rossa e arancione in aggiunta al risarcimento danni previsto nel decreto Genova. Il governatore Toti: "Ringraziamo il presidente nazionale di Confcommercio Carlo Sangalli che più volte è stato vicino al nostro territorio in numerose battaglie".

Confcommercio nazionale, anche attraverso la sua fondazione Giuseppe Orlando, aiuta 68 imprese danneggiate per il crollo di ponte Morandi con una cifra complessiva di 100 mila euro. La consegna dell'assegno nella sala Trasparenza di Regione Liguria alla presenza del governatore Giovanni Toti, dell'assessore comunale al Commercio Paola Bordilli e del presidente di Confcommercio Genova Paolo Odone oltre che ai titolari delle imprese genovesi aiutate. "Vogliamo ringraziare la Regione che è stata da subito attenta a commisurare le richieste dei nostri associati delineando le zone di influenza per assegnare gli indennizzi - ha detto Odone - e anche per la velocità con cui si è mossa". Le imprese beneficiarie dei 100 mila euro di Confcommercio appartengono alle tante categorie associate ad Ascom, che a Genova conta 16 mila membri da bar e ristoranti a spedizionieri
e farmacie. "Dare una mano a chi ha resistito è un bel segno di futuro, ringraziamo il presidente nazionale Confcommercio Carlo Sangalli che più volte è stato vicino al nostro territorio in numerose battaglie - ha detto il governatore Toti -. L'esigenza di dare una mano al mondo del commercio non ci è mai sfuggita e stiamo lavorando per far sì che gli aiuti pubblici, sia per il ponte che per la mareggiata dell'ottobre scorso, possano arrivare in maniera più rapida e meno farraginosa a chi ne ha diritto". "Queste risorse si aggiungono ai fondi pubblici e alle altre donazioni e sono un aiuto importante per le realtà del territorio - ha concluso Bordilli - noi come Comune stiamo facendo il possibile per accompagnarle in un percorso non solo di crescita ma anche di rilancio". 

17 giugno 2019