A Palermo la cerimonia conclusiva del Premio Libero Grassi

Anche questa edizione, promossa dalla cooperativa sociale Solidaria, è stata realizzata con il sostegno di Confcommercio che affianca il Premio dal 2009.

Nell'Aula Magna "Vincenzo Li Donni" del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali e Statistiche dell'Università di Palermo, in viale delle Scienze Ed. 13, si è svolta la manifestazione conclusiva della XV edizione del Premio Libero Grassi, alla presenza della famiglia Grassi e dei rappresentanti istituzionali. Anche questa edizione, promossa dalla coop. sociale Solidaria, è stata realizzata con il sostegno di Confcommercio, che affianca il Premio dal 2009, oltre che con il patrocinio del Comune di Palermo e con la collaborazione del Dipartimento che ospita la manifestazione. Per Confcommercio, è intervenuta alla cerimonia Anna Lapini, componente di Giunta incaricata per la legalità e la sicurezza: "Attraverso il Premio Libero Grassi offriamo ai giovani l'occasione di riflettere su temi che li toccano da vicino  e su fenomeni che hanno un impatto diretto sulle loro vite e il loro futuro,  privilegiando  gli strumenti  che loro utilizzano, quali la musica e i video.  Gli stessi strumenti che abbiamo scelto per la legal serie di Confcommercio "Il Titolare",  diffusa sui social, (https://iltitolare.confcommercio.it/) 4 brevi video ironici che portano a riflettere sui fenomeni criminali che colpiscono le imprese, dalle estorsioni alla contraffazione, dalle rapine alla corruzione."

Due i temi proposti in quest'ultima edizione del Premio alle scuole di ogni ordine e grado:

1) Noi chi? Riflessioni sul senso di appartenenza dei giovani nell'attuale contesto sociale;

2) Contro il racket, per la libertà dell'impresa e dei consumatori".

Le classi/alunni che saranno premiate/i:

- le Classi 3aA e 4aA ind. Odontotecnico dell'IPIA Giovanni Plana di Torino per l'opuscolo intitolato NOI CHI?

- la classe 1a, Primo Periodo Primo Livello del CPIA 1PISA - sede di Pisa per la canzone ONE DAY THEY COME

- Flavia Martucci e Alessandro Morano della classe II C del Liceo classico Giuseppe Garibaldi di Castrovillari (CS) per la sceneggiatura LO SCUDO DELLA SOLIDARIETÀ: SOSTENIAMOCI A VICENDA

- la classe 2A - indirizzo ottico - dell'IPSSS Galvani - Iodi di Reggio Emilia per la sceneggiatura BRACCIO DI FERRO

- Menzione speciale agli alunni Bellizzi Giulia, Giorno Leonardo, Piccoli Ilaria, Bruno Martina e Lavecchia Manueldel L.C. "G. Garibaldi" di Castrovillari (CS) per la sceneggiatura "INSIEME, diciamo no!".

Le scolaresche classificate al primo posto svolgeranno dal 16 al 18 maggio il viaggio-premio di turismo responsabile "Tra il dovere della memoria e l'impegno sociale antimafia" curato da Solidaria.

16 maggio 2019