Argomenti: Articolo 

Previsioni Ue: Italia ultima per crescita nel 2019, deficit-Pil al 2,9% nel 2019 e al 3,1% nel 2020

L'Italia rimane il fanalino di coda in termini di crescita del Pil nella zona euro e nell'Unione europea, secondo le previsioni economiche d'autunno pubblicate dalla Commissione. L'Italia dovrebbe registrare una crescita del 1,1% nel 2018 e 1,2% nel 2019 contro una media nella zona euro del 2,1% per quest'anno e del 1,9% il prossimo. Il Paese che cresce meno dopo l'Italia nella zona euro è  il Belgio con l'1,5% nei prossimi due anni. Nell'Unione Europea a 28 anche il Regno Unito fa meglio dell'Italia, con una crescita del Pil del 1,3% nel 2018 e del 1,2% nel 2020. La Commissione europea ha inoltre notevolmente rivisto in peggio le previsioni sul deficit dell'Italia, al 2,9 per cento del Pil sul 2019 e al 3,1 per cento sul 2020, dopo un 1,9 per cento atteso sul 2018. Ancora più pesante la revisione alrialzo sul disavanzo strutturale, al 3 per cento del Pil nel 2019e al 3,5 per cento nel 2020.

08 novembre 2018