Argomenti: Articolo 

Produzione industriale in calo a settembre ma cresce su base annua

A settembre 2018 l'Istat stima un calo dell'indice destagionalizzato della produzione industriale dello 0,2% rispetto ad agosto. Su base annua, invece, l'indice torna a crescere dopo due mesi, e aumenta su base annua dell'1,3%.

A settembre 2018 l'Istat stima un calo dell'indice destagionalizzato della produzione industriale dello 0,2% rispetto ad agosto. Su base annua, invece, l'indice torna a crescere dopo due mesi, e aumenta su base annua dell'1,3% nei dati corretti per gli effetti di calendario.
Rispetto ad agosto ci sono aumenti per i beni intermedi (+1,1%) e i beni di consumo (+0,3%) e variazioni negative per i beni strumentali (-1,6%) e l'energia (-0,1%). Mentre su base annua la crescita maggiore riguarda l'energia (+4,2%). L'Istat osserva "incrementi più contenuti" per i beni strumentali (+2,9%) e i beni intermedi (+0,8%) e registra in diminuzione, invece, la produzione di beni di consumo (-0,8%).I settori di attività economica che registrano la maggiore crescita tendenziale sono la fornitura di energia elettrica, gas, vapore ed aria (+7,0%), la produzione di prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici (+5,1%) e lafabbricazione di macchinari e attrezzature n.c.a. (+4,5%). Le maggiori flessioni si rilevano invece nell'attività estrattiva (-11,2%), nella fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (-4,7%) e nell'Industria del legno, della carta e stampa (-2,7%). 

12 novembre 2018