Regali: sotto l’albero vince la tradizione, molti acquisti anticipati a novembre - Asset Display Page

Regali: sotto l’albero vince la tradizione, molti acquisti anticipati a novembre

Indagine Confcommercio-Format: alimentari, giocattoli e abbigliamento in testa, salgono libri, e-book e trattamenti di bellezza. Per il 92% dei consumatori budget previsto non superiore a 300 euro.

DateFormat

12 dicembre 2019

Nonostante sia sempre più diffuso anticipare a novembre l’acquisto dei regali di Natale, approfittando anche delle campagne di sconti come Black Friday e Cyber Monday, più di un consumatore su due continua a preferire la prima metà di dicembre per la scelta del regalo; i generi alimentari si confermano anche per il 2019 la tipologia di regalo più diffusa (il 73,3%), ma tra i prodotti maggiormente acquistati salgono giocattoli per i bambini (55%), capi di abbigliamento (47,1%), libri ed e-book (45,5%), trattamenti di bellezza (43% contro il 37,9%), film, dvd e musica digitale (16,6% contro il 15,9%). Quanto al budget di spesa previsto, la quasi totalità dei consumatori stanzierà una cifra non superiore a 300 euro, con una spesa media in linea con lo scorso anno (circa 170 euro a testa); in ogni caso, per l’acquisto dei regali viene destinata solo una piccola parte della tredicesima (il 17,8%), mentre il grosso (66%) se ne va tra spese per la casa, risparmio, tasse e bollette. Questi, in sintesi, i principali risultati dell’indagine sugli acquisti per i regali del Natale 2019 realizzata da Confcommercio-Imprese per l’Italia in collaborazione con Format Research.

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca