Argomenti: Articolo 

Rixi: "Necessario investire sull'intermodalità"

Il vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Edoardo Rixi, ha concluso con il suo intervento la seconda e ultima giornata del Forum Internazionale di Conftrasporto. "Il sistema logistico italiano deve porsi come obiettivo di recuperare il gap con altri sistemi logistici europei".

Il vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Edoardo Rixi, ha concluso con il suo intervento la seconda e ultima giornata del Forum Internazionale di Conftrasporto.  "Il sistema logistico italiano deve porsi come obiettivo di recuperare il gap con altri sistemi logistici europei. Dobbiamo diventare ricettivi e intercettare i flussi provenienti dal sud est asiatico". "Qualsiasi sfida – ha detto Rixi - rappresenta un'opportunità e un pericolo. Dobbiamo iniziare a cambiare il quadro dell'assistenza da parte dello Stato. Il sistema ha problemi infrastrutturali intrinsechi dal punto di viste territoriale ma anche un problema di tempi troppi lunghi. Dobbiamo vedere il sistema logistico italiano come un sistema integrato". "Bisogna investire in intermodalità nel complesso. Dobbiamo migliorare la catena logistica del Meditteraneo per arrivare fino ai valichi alpini. Non dobbiamo essere chiusi ma furbi". Rixi ha poi osservato che il Paese "sconta un problema di mancanza di digitalizzazione. Poi un altro tema è quello legato allo sviluppo della ferrovia. L'autotrasporto che deve trovare il suo equilibrio. Un sistema logistico efficiente deve tenere in conto l'aspetto ambientale". "Il nostro futuro  - ha concluso Rixi - dipenderà dalle scelte infrastrutturali.  Bisogna creare un sistema che crei un vantaggio competitivo al Paese. Riequilibrare gli investimenti. I cinesi non hanno inseguito il mercato lo hanno creato un loro mercato con obiettivi a lungo termine".     

09 ottobre 2018