Sangalli a Clini: "con la Res effetti devastanti, sospendere l'entrata in vigore"

Il nuovo tributo sui rifiuti e iservizi che entrerà in vigore a partire dal primo gennaio 2013, determinerà un "indiscriminato aumento dei costi per le imprese con effetti devastanti per l'intero tessuto economico e imprenditoriale del Paese". In una lettera inviata al ministro dell'Ambiente, Corrado Clini, il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, rivolge un appello al governo affinché l'entrata in vigore della nuova tassa prevista dal decreto Salva Italia sia sospesa "almeno fino al 1 gennaio 2014". Il presidente di Confcommercio chiede poi che sia avviato un tavolo tecnico di lavoro che coinvolga esponenti delle principali associazioni di categoria, "affinché siano rideterminati i criteri per l'individuazione del costo del servizio di gestione dei rifiuti, per la rideterminazione della tariffa e per la ripartizione tra quota fissa e variabile e tra componente domestica e non domestica".

22 novembre 2012