Sangalli: "danni gravissimi e insopportabili per le imprese” - Asset Display Page

Sangalli: "danni gravissimi e insopportabili per le imprese”

Secondo il presidente di Confcommercio, "è necessario affrontare l’emergenza sanitaria, ma la risposta non può essere solo ‘più chiusure’ perché così si finisce per chiudere il Paese".

DateFormat

26 ottobre 2020

“L’ultimo decreto produrrà altri danni gravissimi alle imprese, danni insopportabili: parliamo di circa 17,5 miliardi tra consumi e Pil. È necessario affrontare l’emergenza sanitaria, ma la risposta non può essere solo ‘più chiusure’ perché così si finisce per chiudere il Paese. Domani, come abbiamo chiesto, incontreremo il presidente Conte. Gli chiederemo in primo luogo un impegno preciso, in tempi certi, per gli indennizzi alle imprese penalizzate dalle chiusure. E poi un piano generale più ampio per affrontare l’emergenza Covid e uscire dall’incertezza della navigazione a vista”: così il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, sul nuovo Dpcm.

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca