Sangalli: "una nuova stagione di crescita non può prescindere dall'innovazione" - Asset Display Page

Sangalli: "una nuova stagione di crescita non può prescindere dall'innovazione"

DateFormat

18 settembre 2013

Pubblichiamo di seguito il testo dell'intervento del presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, nel corso del convegno "Da chef a imprenditori, come cambia la ristorazione".    Cari amici, vi ringrazio di essere presenti a questo nostro incontro e, in particolare, ringrazio i relatori per aver accolto il nostro invito a partecipare. E' oggi con orgoglio che, insieme all'amico e presidente della Fipe, Lino Stoppani, sono lieto di presentare un nuovo strumento di supporto all'attività d'impresa, i manuali di business della collana "Le Bussole", di cui la guida sulla ristorazione "Da Chef a imprenditori: come cambia la ristorazione", ne costituisce il primo volume. Un volume che è focalizzato principalmente sugli aspetti pratici e operativi della gestione di un ristorante, rispondendo alla necessità di far compiere al settore un salto culturale verso una dimensione più propriamente manageriale. Un ristorante, un negozio al dettaglio, un albergo, così come tutte le attività imprenditoriali del mondo dei servizi sono innanzitutto imprese e, come tali, richiedono competenze manageriali, di marketing, di pianificazione, di gestione del personale e dei meccanismi di funzionamento e di redditività del business. Per questo abbiamo deciso di dar vita ad una linea di pubblicazioni pratiche, operative, di facile lettura, focalizzate sul core business delle nostre imprese associate, soprattutto di quelle operanti in settori cosiddetti "tradizionali", che poi, a ben vedere,  guardando alle innovazioni che sono in grado di produrre, tanto tradizionali non sono. Rivolgo, pertanto, un sentito ringraziamento a coloro che hanno reso possibile la realizzazione di questo progetto editoriale e che collaborano alla stesura dei manuali. Le eccellenze non ci mancano; abbiamo idee e progetti di grande qualità, espressioni di una creatività riconosciuta e ammirata a livello internazionale; abbiamo imprenditori pronti a cogliere e utilizzare i vantaggi dell'innovazione. E crediamo che una nuova stagione di crescita non possa prescindere dall'innovazione e dai servizi. L'innovazione, soprattutto in questo periodo di dura e profonda recessione, rappresenta, infatti, un fattore di sopravvivenza, di competitività, e, in prospettiva, di crescita per le imprese e per il Paese. Deve, dunque, essere sostenuta con tutti i mezzi a disposizione. In questo senso, non faremo mancare il nostro sostegno e contributo alle azioni e ai programmi che il Governo porterà avanti su questo tema. Perché l'imprenditore che innova è anche quello che esce prima e meglio dalla crisi, e innovare oggi deve essere alla portata di tutti. Per questo da tempo Confcommercio promuove l'importanza e la necessità dell'innovazione nell'ambito imprenditoriale e tramite la  collana "Le Bussole" vogliamo soprattutto offrire un utile strumento al servizio degli imprenditori, sia di quelli che già operano nel settore sia di coloro intendono avviare un'attività,  per un'appropriata gestione e un'adeguata operatività delle imprese del commercio, del turismo, dei servizi e dei trasporti. Il ruolo delle associazioni d'impresa nel tempo è cambiato e, direi, è diventato più complesso. Insieme agli aspetti legati alla tutela e alla rappresentanza degli interessi è sempre più sentita l'esigenza di fornire strumenti concreti di sostegno all'attività quotidiana d'impresa. Cedendo ora la parola agli altri relatori, in primis all'amico Lino, colgo l'occasione per darvi appuntamento a Milano il 3 ottobre prossimo per la presentazione insieme alla Fida del secondo volume della collana riguardante il dettaglio alimentare.

 

 

 

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca