Argomenti: Articolo 

A Rimini giù il sipario sulle "sentinelle del mare"

Al TTG Travel Experience 2018 si è tenuto il convegno "Turisti sentinelle del mare", organizzato da Confturismo/Confcommercio e Università di Bologna. Patané: "un punto di partenza verso la qualificazione delle coste e dell'offerta turistica italiana".

"Siamo tutti Sentinelle del mare": questo è il messaggio forte del progetto 'Recreational citizen science' nato dalla collaborazione di Confturismo-Confcommercio e dell'Università di Bologna. Alla Fiera del Turismo TTG di Rimini, l'appuntamento ideato da Italian Exhibition Group, la conclusione del lavoro di quest'estate che ha coinvolto 23 stazioni di rilevamento in tutta Italia, coinvolgendo Confcommercio, Confturismo e oltre 400mila turisti. Turisti e amanti del mare hanno quindi compilato una scheda annotando cosa hanno visto sulle spiagge italiane che poi, elaborata dall'Università di Bologna, consentirà di dare una fotografia della biodiversità e dello stato di salute del mare. Tra i relatori in Fiera a Rimini, Luca Patané, presidente Confturismo-Confcommercio, Patrizia Di Dio, consigliereConfcommercio con incarico per sostenibilità e ambiente, il professor Fabio Fava dell'Università di Bologna, Stefano Goffredo, del laboratorio di Biologia Marina e pesca di Fano e Alessandra Fornasiero di CsrValue. "Spesso ci chiediamo come qualificare meglio il nostro turismo e le nostre coste - ha detto Patané - e spesso uno delle sollecitazione che arrivano dall'estero è quella della sostenibilità. Il turista straniero inizia a ricercarla e si interroga quando trova nei luoghi naturali rifiuti di plastica. Le Sentinelle del mare quindi è punto di partenza verso la qualificazione delle coste e dell'offerta turistica italiana". L'idea del rilevamento con i questionari, nasce nel 1999, e negli anni sono stati elaborati 76mila questionari.  "Una raccolta di dati scientifici attraverso i cittadini - ha spiegato Goffredo - che ha anche una valenza educativa ambientale". Diverse le pubblicazioni a livello scientifico internazionale e raccolte dati che mostrano come il mare sia cambiato, ma soprattutto da dove arriva la minaccia principale, la plastica. Il progetto 'Sentinelle del mare' vuole essere una risposta alle minacce ambientali, che ha avuto il sostegno di Confturismo-Confcommercio che con le imprese associate hanno messo a disposizione sedi e personale. Il tutto nel quadro complessivo dell'azione di sistema nel quadro della blue economy e turismo sostenibile. 

10 ottobre 2018