Silb: "Discoteche chiuse, la categoria chiede sostegno al Governo" - Asset Display Page

Silb: "Discoteche chiuse, la categoria chiede sostegno al Governo"

DateFormat

6 marzo 2020

La categoria dei locali notturni, in difficoltà per il prolungato obbligo di chiusura a causa dell'emergenza sanitaria, lamenta forti difficoltà. Per questo la Silb-Confcommercio ha inviato, ieri, una lettera al presidente del Consiglio e ai presidenti delle regioni Marche, Veneto, Lombardia, Liguria ed Emilia-Romagna con precise richieste di aiuti economici. Tra questi, la sospensione dei versamenti di ritenute, contributi, premi, contributi previdenziali assistenziali e i premi per l'assicurazione obbligatoria. Oltre alla sospensione dei diritti d'autore arretrati e la cassa integrazione in deroga. "Paghiamo le bollette o paghiamo i nostri dipendenti? Noi preferiremmo pagare i nostri dipendenti", ha detto il presidente di Silb Emilia-Romagna, il riminese Gianni Indino. "È anche importante sapere di che morte dobbiamo morire - ha aggiunto -, perché se dobbiamo assumere del personale per la stagione estiva, che chiaramente è un numero più ampio rispetto alla stagione invernale, dobbiamo saperlo". Dito puntato, infine, contro quei "bar, ristoranti, circoli privati, discobar" che hanno operato, conclude Indino, "in barba a tutte le disposizioni che venivano date a noi".

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca