Unione Alto Adige: al via l'iniziativa #noiriapriamo - Asset Display Page

Unione Alto Adige: al via l'iniziativa #noiriapriamo

DateFormat

6 maggio 2020

In questi giorni l’Unione commercio turismo servizi Alto Adige fornisce a migliaia di aziende tutte le necessarie informazioni, sostenendole inoltre in vista della prossima riapertura.

“Nel giro di pochi giorni 3.700 aziende del commercio al dettaglio e 3.850 aziende della gastronomia, come caffè e gelaterie, bar, pub e ristoranti, chiuse in Alto Adige dallo scorso 12 marzo 2020, potranno finalmente riaprire”, ricorda il presidente dell’Unione Philipp Moser riassumendo la situazione.

 Ora bisogna allestire i necessari cartelloni o tutte le misure di sicurezza obbligatorie nelle superfici di vendita e nei locali. Tutto ciò di cui hanno bisogno le rispettive aziende per riaprire la propria attività è stato riassunto in una landing page dedicata: www.unione-bz.it/noiapriamo. Qui gli associati all’Unione possono trovare tra l’altro tutti i necessari documenti, gli utili cartelli da esporre e una lista di aziende che possono fornire il materiale protettivo.

 “È davvero incredibile vedere quanti accessi ha registrato il nostro portale internet nel corso delle ultime settimane. Nel solo mese di aprile abbiamo registrato 82.572 accessi singoli con 194.909 pagine visualizzate. Prima dell’avvento del Coronavirus la media mensile degli accessi si aggirava intorno ai 17.000”, commenta Philipp Moser soddisfatto. Ora manca solo la riapertura delle aziende.

 

 

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca