Unrae: “il mercato crollerà del 98% ad aprile, servono aiuti” - Asset Display Page

Unrae: “il mercato crollerà del 98% ad aprile, servono aiuti”

DateFormat

27 aprile 2020

Il mercato dell'auto nel mese di aprile 2020 risulterà praticamente azzerato. A lanciare l'allarme è l'Unrae che stima per il mese di aprile un calo delle immatricolazioni del 97-98% rispetto alle 175mila immatricolazioni di un anno fa. Infatti, la situazione del mercato auto in Italia è drammatica con 2.073 unità immatricolate sino a venerdì scorso. “Di fronte a una situazione senza precedenti, c'è bisogno di un'azione senza precedenti da parte del Governo, a supporto della filiera della distribuzione, che ha visto improvvisamente azzerarsi i propri ricavi da ormai 2 mesi”, commenta Michele Crisci, presidente Unrae.

“In questo drammatico contesto, con migliaia di aziende a rischio di sopravvivenza e i 160mila dipendenti e le loro famiglie che a cascata subirebbero pesantissime ripercussioni, è assolutamente necessaria l'urgente adozione da parte del Governo di interventi che riattivino velocemente la domanda di auto alla ripresa delle attività”, continua Crisci. In questo quadro, Unrae ha inviato una lettera al Governo, proponendo una serie di misure: un aumento della dotazione per l'ecobonus fino al 2021; la sospensione dell'ecomalus per il 2020; un bonus stock valido per il 2020 (cumulabile con ecobonus) per agevolare la ripartenza del mercato; il riallineamento fiscale agli standard degli altri Paesi Ue sui veicoli aziendali nuovi.

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca