Videoallarme e antirapina, Arezzo si attiva - Asset Display Page

Videoallarme e antirapina, Arezzo si attiva

Siglati tra Prefettura, Confcommercio e Fit due protocolli per l'attivazione di finanziamenti per gli imprenditori che desiderano migliorare i sistemi di sicurezza dei loro negozi. Lapini: "giusto riconoscere sostegno concreto a chi vuole legittimamente lavorare in sicurezza". "Hallo Arezzo", arriva la app che rilancia il commercio.

DateFormat

15 ottobre 2015

Videoallarme e antirapina. Sono i temi dei due protocolli firmati il 9 ottobre scorso nella Prefettura di Arezzo tra il prefetto Alessandra Guidi, la presidente di Confcommercio Toscana Anna Lapini e il presidente della sezione locale della Federazione italiana tabaccai Marco Polverini. L'obiettivo di entrambi i documenti, in linea con gli Accordi Quadro di livello nazionale stipulati tra il Ministero dell'Interno e i vertici nazionali delle associazioni di categoria interessate, è accompagnare l'attività di prevenzione e contrasto ai reati predatori con accordi che rafforzino il partenariato pubblico-privato. La firma è avvenuta alla presenza dei responsabili provinciali delle Forze di polizia, del vicepresidente della Provincia e del presidente della Camera di Commercio di Arezzo. Grazie all'accordo, Confcommercio attiverà presso l'ente camerale la richiesta di finanziamenti per gli imprenditori che desiderano implementare i sistemi di sicurezza e videosorveglianza dei loro negozi. Un sistema che, oltre a scoraggiare i malintenzionati, potrà essere di supporto anche all'attività investigativa svolta dalle forze dell'ordine. "Come dice sempre il nostro presidente nazionale Carlo Sangalli, gli operatori del terziario sono il primo argine contro l'illegalità e purtroppo anche i più esposti ai pericoli del crimine, come dimostrano i fatti di cronaca - ha sottolineato la Anna Lapini, che è anche delegata alla sicurezza e legalità di Confcommercio nazionale – e proprio per questa funzione importante di presidio che svolgiamo, è giusto riconoscere un sostegno concreto a quanti desiderano legittimamente lavorare in sicurezza. Questo non può essere un lusso di pochi, ma un diritto di tutti". Il prefetto Guidi ha poi sottolineato che "la firma dei protocolli si pone all'interno di un più ampio disegno di collaborazione con tutti gli attori economici del territorio sul tema della sicurezza", riconoscendo "il ruolo fondamentale svolto dalle associazioni di categoria nella definizione di modelli partecipati di sicurezza che si avvalgano anche della più avanzata tecnologia a supporto dell'azione di controllo del territorio svolto dalle Forze di Polizia".

 

"Hellò Arezzo", arriva la app che rilancia il commercio

Da sabato 17 ottobre, ad Arezzo lo shopping va a braccetto con la tecnologia e la convenienza. Merito di "Hellò Arezzo", la nuovissima app che premia chi fa acquisti nei negozi tradizionali, lanciata dalla Confcommercio aretina in collaborazione con Origami srl, società romagnola di innovazione digitale (www.weareorigami.com), e con la partnership della Nazione. La app permette infatti di accumulare crediti, con un preciso valore in euro (un credito vale un euro), per ogni acquisto fatto nelle attività del circuito Hellò Arezzo, riconoscibili dall'apposita vetrofania e dal marchio sul bancone. I crediti potranno essere utilizzati per acquistare altri prodotti o servizi, sempre nelle attività della rete, oppure per pagare il parcheggio grazie alla convenzione con Atam spa. Niente più tempo perso a cercare soldi spiccioli per il parchimetro, né preoccupazione per l'ora di scadenza del ticket: basterà infatti una semplice telefonata per prolungare la sosta, attingendo direttamente ai crediti accumulati sulla app Hellò Arezzo. In pratica, la app funziona come una sorta di "fidelity card 2.0", che unisce la convenienza delle carte fedeltà alla praticità della tecnologia più moderna. Già, perché anziché attraverso la consueta scheda da portare con sé, che può essere perduta o dimenticata, il meccanismo di accumulo dei punti ad ogni acquisto funziona attraverso la app scaricabile su smartphone e tablet (compatibile con i sistemi Ios e Android). Una "card virtuale" che, quindi, viaggia sempre con noi.  Nell'elenco degli esercizi convenzionati, consultabile sul sito www.helloarezzo.it, si trova di tutto: dal negozio di abbigliamento o di scarpe alla profumeria, dal parrucchiere al ristorante, dal salone automobilistico all'arredo casa. Praticamente ogni settore merceologico è rappresentato, in un circuito virtuoso di piccole imprese aretine che desiderano "abbracciare" i propri clienti e ringraziarli della fedeltà. Tutti insieme come se come fossero una sola attività commerciale.

 

 

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca