Aggregatore Risorse

  • 27 ottobre 2016

    Il settore della sicurezza privata alla sfida dell'innovazione

    A Roma si è tenuto il convegno di Federsicurezza "Tra riforme, mercato e rinnovo del contratto: le aziende della vigilanza privata sotto la lente". Indagine Format: il settore conta oggi 1,326 imprese con quasi 3 miliardi e 300 milioni di fatturato e quasi 70mila occupati. Gabriele: "ottimista sul nuovo contratto".

    ID: A-2267734

  • 20 ottobre 2016

    Quarta tappa per il "Progetto nazionale di educazione all'acquisto legale e responsabile"

    Il teatro Jolly di Palermo ha ospitato l'iniziativa di Confcommercio finalizzata alla sensibilizzazione e all'informazione su tutti i fenomeni illegali che alterano il mercato e falsano la concorrenza a scapito delle imprese "sane". Lapini: "la criminalità è un costo per le aziende sane, tutti i cittadini debbono averne consapevolezza".

    ID: A-2265839

  • 22 settembre 2016

    Confcommercio Ravenna chiede un regolamento e un calendario delle sagre "vere"

    Nei diciotto Comuni della provincia, solo Faenza ha disciplinato il settore secondo quanto previsto dalla legge regionale. Il fatturato abusivo nel mercato della ristorazione vale, in provincia, oltre 37 milioni di euro.

    ID: A-2262510

Confcommercio per la legalità e la sicurezza

Confcommercio per la legalità e la sicurezza

Sui temi della sicurezza e la legalità Confcommercio dialoga e interagisce con le istituzioni, il Governo e il Parlamento, le forze dell'Ordine, Associazioni, Enti pubblici e privati, imprese, Organizzazioni e Movimenti) impegnati nella lotta alla criminalità, in tutte le sue forme.  Monitora i fenomeni, raccoglie le esigenze del sistema e individua soluzioni, rappresentando le istanze degli associati anche in ambito legislativo.

Dal 2013, a novembre Confcommercio organizza la Giornata "Legalità mi Piace" - appuntamento annuale della Confederazione contro ogni forma di illegalità e contro tutti i fenomeni criminali -  che mobilita l'intero sistema associativo con iniziative territoriali e di categoria.

Per la diffusione della cultura della legalità Confcommercio sostiene e promuove specifici premi, come il "Premio Giorgio Ambrosoli" all'integrità responsabilità e professionalità, rivolto all'individuazione di esempi di buone prassi fra imprese e P.A., e il "Premio Libero Grassi", rivolto agli studenti.

Nel 2016 è stata lanciato il Progetto nazionale di educazione all'acquisto legale e responsabile" "Fermiamo la contraffazione", che utilizza la rappresentazione teatrale per sensibilizzare i consumatori e soprattutto le giovani generazioni, attraverso il coinvolgimento delle scuole, sui  fenomeni illegali quali contraffazione e abusivismo.

Confcommercio è sponsor e sostenitore di Trame, festival dei libri sulle mafie di Lamezia Terme.

Una particolare attenzione è dedicata al tema della gestione delle aziende sequestrate alla mafia.

Fra le altre attività a livello nazionale: il Protocollo quadro per la legalità e la sicurezza delle imprese e il Protocollo "video allarme antirapina" entrambi siglati con il Ministero dell'Interno, il Protocollo per la diffusione della cultura della legalità nelle scuole siglato con il Ministero dell'Istruzione Università e Ricerca.

Confcommercio - direttamente o attraverso le strutture aderenti - realizza strumenti per le imprese (il vademecum antirapina), nonché studi e analisi dei fenomeni criminali (racket, usura, rapine, contraffazione, corruzione, etc.), e partecipa con propri rappresentanti: 

  •   al Comitato di Solidarietà per le vittime dell'estorsione e dell'usura presso al Ministero dell'Interno;
  •   al Comitato di Sorveglianza del Programma Operativo Nazionale "Legalità" 2014-2020;
  •   ai tavoli anticontraffazione e al Cnac, Consiglio Nazionale Anticontraffazione (organismo intergovernativo istituito presso il Ministero dello Sviluppo Economico);
  •   al tavolo intersettoriale sui reati predatori (rapine, furti, etc.) dell'Ossif, l'Osservatorio dell'ABI per la sicurezza nel cui ambito contribuisce alla realizzazione di  un rapporto annuale.

Nel 2015 dal Presidente Sangalli è stato affidato ad Anna Lapini -  presidente Confcommercio Arezzo e Confcommercio Toscana -  componente di Giunta Confederale, l'incarico per la Legalità e la Sicurezza.