La crescita sostenibile comincia dai trasporti - Asset Display Page

La crescita sostenibile comincia dai trasporti

La due giorni del Forum Conftrasporto si è aperta con la conferenza stampa di presentazione del Rapporto dell‘Ufficio Studi Confcommercio sui trasporti e la sostenibilità. Riviste al ribasso le stime del Pil. 

DateFormat

21 ottobre 2019

La due giorni del Forum Conftrasporto si è aperta con la conferenza stampa di presentazione del Rapporto dell ‘Ufficio Studi Confcommercio sui trasporti e la sostenibilità. Il fisco penalizza i camion più puliti: un Tir Euro6 versa il triplo di ciò che dovrebbe sull’inquinamento prodotto, circa 7000 euro in più all’anno. Una fiscalità più ragionevole incrementerebbe l’acquisto di mezzi più green. E comunque, si evidenzia nel rapporto, l’Italia dei trasporti fa meglio della media europea per la riduzione degli inquinanti. Nel settore trasporti i veicoli pesanti riducono le emissioni dal 1990 al 2017 del 30%. La quota sul totale è 4,6%, sotto la media eurozona. “Per una buona tassazione ambientale bisogna abbandonare la mitologia”. Al crescere dell’1% del PIL le emissioni crescono solo dello 0,3%. Al crescere della terziarizzazione le emissioni si riducono. A parità di altre condizioni, la legislazione ambientale riduce le emissioni in modo significativo. Infine il rapporto dell’Ufficio Studi ha analizzato il quadro macroeconomico rivedendo al ribasso le stime del Pil: nel 2019 la crescita sarà limitata a +0,1% contro il rialzo dello 0,3% previsto lo scorso marzo. L'economia italiana sarà rallentata anche nel 2020, con una crescita prevista dello 0,3%, a fronte del dato più ottimistico diffuso a marzo (+0,5%). In controtendenza l'andamento dei consumi, previsti in rialzo dell0 0,4%, contro il +0,3% annunciato in marzo e gli investimenti. Questi ultimi saliranno a fine anno del 2,3%, ossia il 2% in più delle stime diffuse nel primo trimestre dell'anno.

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca