BILLÈ: "LA RESPONSABILITÀ PORTA ANCHE UNA MAGGIORE COMPETITIVITÀ" - Asset Display Page

BILLÈ: "LA RESPONSABILITÀ PORTA ANCHE UNA MAGGIORE COMPETITIVITÀ"

D:13-12-2005 P:03 T:Imprese: assegnati i premi responsabilità sociale

DateFormat

13 dicembre 2005
Premio Nazionale per la Responsabilità Sociale delle Imprese "Citta' di Rovigo"

Billè: "la responsabilità porta anche una maggiore competitività"

 

L'importanza del tema della responsabilità sociale delle imprese per le aziende del terziario "è facilmente comprensibile se consideriamo che il solo settore del commercio, a livello europeo, impiega circa 26 milioni di addetti con 5,3 milioni di imprese, di cui il 95% di dimensione medio/piccola". Lo ha detto il presidente di Confcommercio, Sergio Billè, in occasione della consegna del "Premio nazionale per la responsabilità sociale delle Imprese Citta di Rovigo", ricordando come Eurocommerce, organizzazione imprenditoriale del settore di cui Confcommercio fa parte, insieme alla controparte sindacale, UNI-Europa, hanno sottoscritto nel 2003 una "Dichiarazione comune sulla responsabilità sociale delle imprese" che pone l'accento su alcuni aspetti fondamentali come la considerazione che le azioni e le decisioni delle imprese producono ripercussioni sui mercati mondiali, sull'ambiente e, soprattutto, sull'uomo. Per promuovere un comportamento socialmente responsabile nelle imprese, le organizzazioni si sono anche assunte l'impegno di realizzare una campagna di sensibilizzazione nei confronti dei propri membri ed affiliati, attraverso il dialogo e lo scambio di informazioni, di buone pratiche e di esperienze. Una concreta testimonianza del cammino intrapreso è stata espressa attraverso il "Manifesto sulla Responsabilità sociale delle imprese nell'economia globale" in cui vengono evidenziate alcune delle best practices considerate più rilevanti nel contesto europeo.

Billè ha citato in particolare iniziative come quella diretta a favorire l'inserimento dei soggetti disabili nel contesto lavorativo, quella per l'abbattimento delle barriere architettoniche in alcuni centri storici e commerciali e  la grande attenzione all'addestramento ed alla riqualificazione delle risorse umane.

Quanto al nostro Paese, la promozione del concetto della responsabilità sociale delle imprese ha trovato un forte veicolo nel Forum Italiano Multi-stakeholder e nei tavoli tecnici presso il Ministero del Lavoro. Lo strumento più valido, per favorire la diffusione di una cultura etica nel mondo imprenditoriale si è comunque rivelato lo scambio e la socializzazione delle buone pratiche. "In tal senso Confcommercio – ha ricordato Billè - si è fatta promotrice di una serie di iniziative nel campo della contrattazione, dell'ambiente, della formazione e del sociale".

Nel Contratto Collettivo Nazionale per i dipendenti del Terziario rinnovato il 2 luglio 2004, ad esempio, sono state introdotte importanti innovazioni relative al rispetto di principi sociali nei processi di gestione delle risorse umane, mentre nel Contratto Collettivo Nazionale dei dirigenti del Terziario è stata inserita una nota d'intenti con la quale le parti stipulanti riconoscono, fra l'altro, che "l'adozione di una condotta socialmente responsabile costituisce un vero e proprio fattore di competitività", dal momento che la dimensione sociale ed ambientale dell'attività delle imprese assume risvolti anche di natura economica. "Attraverso tali iniziative – ha sottolineato il presidente di Confcommercio - si creano le basi per uno sviluppo socialmente responsabile e per garantire un più alto livello di benessere alle generazioni presenti e future".

Nell'ambito della responsabilità sociale assume un grande significato lo strumento della "formazione continua". In tal senso, ha ricordato Billè, "Confcommercio, insieme ad altre organizzazioni imprenditoriali e d'intesa con i sindacati dei lavoratori ha costituito due Fondi Interprofessionali di formazione continua, FOR.TE e FON.DIR, con il compito di finanziare iniziative formative a favore dei dipendenti o dei dirigenti del settore del Terziario, del Credito, delle Assicurazioni e dei Trasporti e Logistica". Il ricorso a questi Fondi "risulta fortemente strategico per le aziende, in quanto consente di indirizzare risorse professionali verso percorsi di crescita innovativi ed efficaci senza dover sopportare oneri aggiuntivi" e "attraverso tali meccanismi sono finanziabili anche corsi di formazione mirati alla responsabilità sociale delle imprese e, nell'ambito di questa, al rispetto ambientale nonché alla predisposizione del cosiddetto bilancio etico".

Il presidente di Confcommercio è poi passato a ricordare alcune delle buone pratiche del sistema Confcommercio, tra cui "Il Panda d'oro", un concorso nazionale patrocinato da Confturismo che ha lo scopo di valorizzare i privati e le amministrazioni che operano nell'arco alpino con iniziative e prodotti turistici realizzati nel rispetto dell'ambiente;

l'iniziativa dell'Associazione Commercianti della Provincia di Bologna, in collaborazione con l'ATC, che ha messo a disposizione un numero di navette da e verso il centro storico, per fornire una soluzione a lavoratori e cittadini a seguito della creazione di ulteriori zone a traffico limitato; due iniziative promosse dalla nostra Federazione dei pubblici esercizi: "Bollino blu", che punta a realizzare un percorso di qualità che ha come punto nodale l'attenzione e la sicurezza nei confronti del cliente attraverso particolari norme comportamentali e "La settimana del colesterolo", un esempio di impegno sociale nel campo della prevenzione sanitaria, realizzato con la distribuzione presso bar, ristoranti e pubblici esercizi associati, a soggetti di età compresa fra i 35 ed i 55 anni, di un coupon per effettuare delle analisi gratuite presso specifici laboratori, anch'essi facenti parte del sistema Confcommercio; la pubblicazione, da parte di Confcommercio, della "Guida alle vision 2000", che costituisce uno strumento informativo e formativo per avviare le imprese alla certificazione ISO 9000-2000; la sottoscrizione tra Confcommercio e il Ministero dell'Ambiente del Protocollo d'intesa per la certificazione ambientale, attuata nel luglio 2003 con l'intento di favorire il maggior numero di nostre imprese, in particolare quelle medio piccole, ad implementare i sistemi di certificazione ambientale secondo le norme ISO 14000;  la realizzazione, da parte dell'Ente Bilaterale Nazionale per il Turismo, in collaborazione con l'ECPAT (Ente internazionale protezione attività turistiche), di un "Codice di condotta" che mira alla diffusione, nell'ambito turistico, di regole sociali ben definite e fondate sul rispetto della persona, in particolare, contro lo sfruttamento sessuale dei minori; l'esperienza di mentoring "Progetto Ma.re" , condotta da "Terziario Donna", che consiste nell'affiancamento di giovani potenziali imprenditrici ad imprenditrici affermate e che ha come obiettivo quello di creare un proficuo percorso di orientamento, basato su uno stretto contatto professionale ed interpersonale fra le due figure.

"Oggi – ha concluso Billè - è quanto mai indispensabile per le aziende adottare le misure più appropriate per fondare il proprio business su prassi corrette e sicure. E' divenuto, infatti, fondamentale fare leva sull'irreprensibilità dell'azienda anche per venire incontro alle aspettative dei consumatori che sono sempre più consapevoli e attenti a questi temi.

In definitiva, la responsabilità sociale si traduce in un accrescimento della qualità, della trasparenza e della correttezza delle imprese ed in un percorso culturale che può contribuire, nel tempo, ad un miglioramento dello scenario economico e sociale. In tale scenario, auspichiamo il diffondersi di iniziative incentivanti, soprattutto a favore delle piccole e medie imprese, quale quella organizzata dalla Città di Rovigo. E' sicuramente questa la strada per facilitare ed accrescere la qualità, la trasparenza e la correttezza delle prestazioni professionali che costituiscono il fondamento di un comportamento socialmente responsabile. Ma è anche la strada obbligata per promuovere la competitività delle nostre imprese sul mercato europeo e mondiale".

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca