BILLÈ: "UN ERRORE CREDERE CHE LA MINACCIA SI FOSSE ALLONTANATA" - Asset Display Page

BILLÈ: "UN ERRORE CREDERE CHE LA MINACCIA SI FOSSE ALLONTANATA"

D:7-7-2005 P:01 T:INFERNO A LONDRA, ESPLOSIONI IN BUS E METRO: E' TERRORISMO

DateFormat

8 luglio 2005
Billè: "un errore credere che la minaccia si fosse allontanata"

Billè: "un errore credere che la minaccia si fosse allontanata"

 

"Nell'esprimere la nostra ferma condanna alle azioni terroristiche di Londra e la nostra convinta solidarietà al Governo britannico e alle vittime di questi attentati, rimane comunque una certezza: che il terrorismo internazionale è oggi talmente forte, strutturato e vitale da poter colpire ancora dove, come e quando vuole anche nel cuore dell'Europa": questo il commento del presidente di Confcommercio, Sergio Billè, agli attentati terroristici di Londra. "Chi si era insomma illuso – prosegue Billè - che, dopo le stragi di Madrid, questa terribile minaccia si fosse allontanata o fosse diventata più labile e circoscritta mi pare che abbia commesso un grosso errore".

"Oggi il nostro continente si trova insieme per affrontare il tema del terrorismo che è sempre di più un attacco nei confronti di un''idea di convivenza democratica e di un modello di sviluppo anch'esso soggetto ad una forma di democrazia", ha invece commentato il presidente di Uniocamere, nonché vice presidente vicario di Confcommercio, Carlo Sangalli.

"Angoscia per le vittime e grande preoccupazione per gli effetti che potrebbero esserci sul turismo" sono state espresse dal presidente di Confturismo e Federalberghi, Bernabò Bocca, che ha anche sottolineato il rischio di "tornare in quel clima di paura che abbiamo conosciuto dopo l'11 settembre 2001 e che pensavamo di esserci lasciati alle spalle".

Da parte sua la Fiavet ha inviato una comunicazione ai propri associati in merito al comportamento da tenere per chi si accinge ad intraprendere un viaggio a Londra. "Abbiamo ricevuto numerose chiamate dalle agenzie di viaggi specializzate - ha

spiegato il presidente, Antonio Tozzi - che chiedono che posizione prendere nel caso di disdette da parte dei clienti. Questo evento drammatico ci colpisce fortemente. Ci auguriamo che il bilancio delle vittime sia inferiore alle previsioni". Tozzi ha spiegato che l'invito della Farnesina è quello di "valutare la situazione e verificare l'accessibilità del luogo di eventuale destinazione a Londra prima di intraprendere viaggi con destinazione la capitale inglese".

 

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca