BOCCA: "IN FINANZIARIA SERVONO 200 MILIONI PER IL TURISMO" - Asset Display Page

BOCCA: "IN FINANZIARIA SERVONO 200 MILIONI PER IL TURISMO"

D:27-9-2005 P.03 T:Un'estate a tinte fosche per il turismo italiano

DateFormat

27 settembre 2005
AGENZIE NEWS

Bocca: "in Finanziaria servono 200 milioni per il turismo"

 

La prossima Finanziaria dovrà riservare 200 milioni di euro per il rilancio del turismo in  Italia. Il presidente di Federalberghi-Confturismo, Bernabò Bocca, lo dice chiaramente: "sono necessari 200 milioni di euro nella prossima finanziaria per rilanciare il settore, che vale il 12% del Pil italiano e impiega due milioni di lavoratori. Ci aspettiamo molto da questo governo, proprio perché è in scadenza e perché tra otto mesi ci sono le elezioni. Nelle scorse finanziarie non siamo stati mai nemmeno citati. Questa volta chiederemo ai due schieramenti cosa vogliono fare per il turismo".

Il presidente di Federalberghi chiede una riduzione dell'Iva per restituire competitività alle imprese turistiche italiane: "la Francia ha l'Iva al 5,5%, la Spagna al 7%, mentre da noi è al 10%. Chiaramente questo non ci permette di essere abbastanza competitivi. E' un intervento che sicuramente sarebbe troppo costoso per lo Stato. Qualcosa invece si potrebbe fare per incentivare il turismo congressuale attraverso la deducibilità dell'Iva parziale o totale, in questo secondo caso si tratterebbe di un intervento di 130-140  milioni di euro". Secondo Bocca, infine, la nuova agenzia nazionale per il turismo dovrà essere finanziata "non solo dallo Stato ma anche dalle Regioni".

     

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca