Campeggi e villaggi turistici, l'energia costerà meno - Asset Display Page

Campeggi e villaggi turistici, l'energia costerà meno

In base ad una convenzione firmata da Faita-Confturismo con il Gruppo Multiutility, le imprese del settore open air costituiranno un gruppo d'acquisto che permetterà loro di accedere alle tariffe ridotte in vigore nel mercato libero.

DateFormat

17 aprile 2002

Campeggi e villaggi turistici, l'energia costa meno

 

Energia a prezzi agevolati per tutte le imprese del settore open air, grazie ad una convenzione firmata da Faita-Confturismo con il Gruppo Multiutility, leade r italiano nella consulenza e nella fornitura di energia alle Pmi.

L'accordo prevede la costituzione di un gruppo d'acquisto fra le imprese associate alla Faita, aggregazione che a brevissimo termine consentirà loro di rivolgersi per i propri approvvigionamenti energetici al mercato libero, in cui sono in vigore tariffe energetiche ridotte. Il mercato dei consumi energetici in questo settore presenta potenzialità di grande interesse, considerati i volumi di utenza, la loro concentrazione nel periodo estivo e la tipologia d'uso. I numeri, del resto, parlano chiaro: la stagione 2001 ha fatto registrare circa 70 milioni di presenze in poco più di 45 giorni di piena atti vità, per un giro d'affari di circa 2,5 miliardi di euro, indotto compreso, all'interno del quale la bolletta elettrica rappresenta una notevole voce di costo.

"L'aggregazione in gruppi d'acquisto – ha commentato il Presidente della Faita Maurizio Vianello - è indispensabile per le imprese che devono contrattare con interlocutori di grosse dimensioni forniture strategiche, quali sono quelle energetiche. Con l'accordo i camp-manager intendono ottenere cospicui risparmi sulla bolletta dell'elettricità, nella convinzione che la riduzione dei costi rappresenta un fattore di successo nella competizione di mercato".

 

 

 

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca