CONFTURISMO: "UNA BOCCATA DI OSSIGENO PER IL SETTORE" - Asset Display Page

CONFTURISMO: "UNA BOCCATA DI OSSIGENO PER IL SETTORE"

D:30-6-2004 P.04 T:Canoni demaniali, provvedimento a fine ottobre

DateFormat

30 giugno 2004

Confturismo: una boccata di ossigeno per il settore

 

“E’ un primo risultato dell’iniziativa di Confturismo, i cui 270.000 associati non sono disposti a fare da bancomat fiscale, proprio adesso che le imprese turistiche tirano lo sviluppo economico ed occupazionale”, ha dichiarato il presidente Bernabò Bocca a proposito della proroga al 30 ottobre 2004, per l’aumento dei canoni demaniali.

L’aumento – fa notare Confturismo - previsto dal decretone fiscale del 24 Dicembre 2003 toccava un rialzo del 300% e in particolare se fosse scattato con la stagione balneare già in corso, avrebbe avuto effetti devastanti su migliaia di imprese turistiche che operano sulle nostre coste.

“E’ ora il momento di intavolare una trattativa seria che coinvolga i rappresentanti delle migliaia di imprese turistiche interessate – balneari, campeggi e villaggi, ristoranti e pubblici esercizi, alberghi – imprese cui vanno date prospettive serie di medio–lungo periodo, e non devono essere esposte al rischio di chiusura per le esigenze di cassa di chicchessia”.

 

 

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca