LA CLASSIFICA DEI "PONTI" - Asset Display Page

LA CLASSIFICA DEI "PONTI"

p.03 D:7-12-2005 T:INDAGINE FEDERALBERGHI

DateFormat

7 dicembre 2005
Da Federalberghi la "classifica" dei ponti

Da Federalberghi la "classifica" dei ponti

 

"Stupisce vedere quanto siano in grado di muovere a livello economico i singoli ponti, che di anno in anno si succedono nel nostro calendario e conforta la tendenza ad un incremento costante di questi appuntamenti che, in un'epoca di vacanze sempre più frammentate, costituiscono un vero e proprio zoccolo duro nei consumi turistici degli italiani". Questo il commento del presidente della Federalberghi-Confturismo, Bernabò Bocca, analizzando i risultati di sintesi delle varie indagini svolte nei periodi di riferimento dalla Federalberghi con l'Istituto Dinamiche e realizzate con il sistema C.A.T.I. (interviste telefoniche) intervistando un campione rappresentativo degli oltre 47 milioni di italiani maggiorenni. Sembra quasi lecito parlare dunque di una sorta di "pontemania" degli italiani. Non appena il calendario ne offre l'opportunità, non perdiamo tempo e siamo pronti a partire verso un luogo di villeggiatura per l'85% dei casi restando in Italia ed il restante 15% all'estero. In questa speciale classifica, al primo posto assoluto troviamo il ponte del primo novembre con 6,3 milioni di persone, al secondo posto il 2 giugno con 5 milioni di persone, al terzo posto il 25 aprile con 4,6 milioni di persone. Al quarto posto il ponte dell'8 dicembre con 4,5 milioni di persone. Al quinto posto troviamo il ponte del 1° maggio con 4 milioni di persone, che risente nei numeri del ponte del 25 aprile consumato solo una settimana prima. Chiude la classifica il 6 gennaio con 2 milioni di persone, che chiude il periodo di vacanze natalizie. Se però consideriamo la classifica per giro d'affari lordo generato al primo posto troviamo il ponte del 25 aprile con 3 miliardi di euro. Al secondo posto il ponte del 1° maggio con 2 miliardi di euro, al terzo posto il ponte del 1° novembre con 1,5 miliardi di euro.   Al quanto posto il ponte del 2 giugno con 1,3 miliardi di Euro, che segna l'avvio della stagione estiva mentre al quinto posto il ponte dell'8 dicembre con 1,2 miliardi di Euro, in gran parte spesi per una prima vacanza sulla neve. Al sesto posto infine riconferma il ‘ponte' del 6 gennaio con 500 milioni di Euro. "Il tutto produce –ha commentato il presidente della Federalberghi-Confturismo- un risultato complessivo di 26,4 milioni di italiani in movimento durante i sei periodi festivi e ben 9,5 miliardi di Euro di giro d'affari lordo, di cui 7,5 miliardi di Euro spesi in Italia ed i restanti 2 miliardi di Euro spesi all'estero. "Un risultato lusinghiero -conclude Bocca- che dovrebbe spingerci ad intercettare, con opportune campagne promozionali, anche quegli italiani che preferiscono andare all'estero, pur vivendo in uno dei Paesi più ricchi al mondo di siti turistici".

 

 

FESTIVITÀ

ITALIANI IN VACANZA

SPESA

 

 

 

EPIFANIA

2 MILIONI

500 MILIONI EURO

25 APRILE*

4,6 MILIONI

3 MILIARDI EURO

1° MAGGIO*

4 MILIONI

2 MILIARDI EURO

2 GIUGNO

5 MILIONI

1,3 MILIARDI EURO

1° NOVEMBRE

6,3 MILIONI

1,5 MILIARDI EURO

8 DICEMBRE

4,5 MILIONI

1,2 MILIARDI EURO

 

 

 

TOTALE

26,4 MILIONI

9,5 MILIARDI EURO

*Dato relativo all'anno nel quale il ‘ponte' è coinciso con una giornata infrasettimanale

 

FONTE: FEDERALBERGHI - DINAMICHE

 

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca