Orario di lavoro: accolte le richieste del turismo - Asset Display Page

Orario di lavoro: accolte le richieste del turismo

La nuova versione del decreto approvato dal Consiglio dei Ministri appare, per Federalberghi, più rispettosa delle esigenze delle imprese del settore. Bocca: "Il Governo e il Parlamento hanno dimostrato un'attenzione concreta ai nostri problemi".

DateFormat

8 aprile 2003
Roma, 4 aprile 2003

Orario di lavoro: accolte le richieste del turismo

 

“Il Governo e il Parlamento hanno dimostrato un’attenzione concreta ai problemi del turismo”. È quanto ha dichiarato Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi-Confturismo in relazione ai contenuti del decreto legislativo sull'orario di lavoro approvato dal Consiglio dei Ministri.

Secondo Bocca, il nuovo decreto costituisce un tangibile riconoscimento delle specificità del settore turismo, costellato da imprese aperte al pubblico per ventiquattro ore al giorno e per sette giorni alla settimana. In particolare, sono state salvaguardate le peculiarità delle piccole e medie imprese stagionali, al cui interno è frequente il frazionamento dell'orario nel corso della giornata.

Anche se non tutte le richieste avanzate da Federalberghi-Confturismo sono state accolte, non c’è dubbio che i contenuti del decreto appaiono maggiormente rispettosi delle esigenze delle imprese del settore turismo rispetto a quanto previsto dalla versione iniziale del provvedimento.

Bocca ha concluso ricordando che il CCNL Turismo prevede sin dal 1999 un impegno a lavorare sulla materia. “Ora che il Governo ha fornito alle parti sociali gli strumenti e le indicazioni per recepire la direttiva sull'orario, dovremo metterci al lavoro per regolare gli aspetti di competenza della contrattazione collettiva”.

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca