BOCCA: "IL TURISMO HA TIRATO IL FRENO" - Asset Display Page

BOCCA: "IL TURISMO HA TIRATO IL FRENO"

p: 01 D:18-8-2003 t:c'ERA UNA VOLTA IL LAVORO STAGIONALE...

DateFormat

18 agosto 2003
''I risultati dello studio non ci sorprendono

Bocca: “Il turismo ha tirato il freno”

 

“I risultati dello studio non ci sorprendono. Il turismo, che è stato la locomotiva dell’economia italiana, dal 2001, dopo l’11 settembre, la crisi economica, la Sars,

ha tirato il freno”. Il presidente di Confturismo e Federalberghi, Bernabò Bocca, commenta così i dati del Censis sulla crisi del lavoro stagionale. “Nel nostro settore –ha spiegato Bocca - la crisi si traduce immediatamente in perdita di posti di lavoro, perché non è un settore meccanizzato”. “In più – ha aggiunto Bocca – poiché l’occupazione è

prevalentemente temporanea, il 50% almeno del milione di posti di lavoro del comparto è a termine, non beneficia di nessuna agevolazione. I bonus fiscali esistono solo per i contratti a tempo indeterminato, vedi il credito d’imposta. Noi vogliamo che sia allargata la platea dei beneficiari, perché un occupato per 6 mesi è sempre meglio di un disoccupato per un anno”. Secondo il presidente di Confturismo, “l’industria italiana sta segnando il passo e delocalizza le unità produttive nell’Est europeo. Noi ovviamente non possiamo spostare i nostri alberghi”. Secondo Bocca comunque, “le forme contrattuali previste nella riforma Biagi configurano una flessibilità positiva che potrà aiutare ad arginare il fenomeno del sommerso nel turismo. Maggiore flessibilità significherà più occupazione. Ma con la lotta al sommerso siamo solo agli inizi”. Bocca non concorda con lo studio del Censis per Italia Lavoro, a proposito della richiesta di basse qualifiche nel settore turistico. “Semmai – ha precisato - abbiamo il problema opposto e non riusciamo a far fronte alla domanda di manodopera qualificata. Il problema della formazione è reale. Per questo stiamo progettando la realizzazione di una grossa scuola alberghiera, sul modello di quelle svizzere, in modo che i nostri giovani possano formarsi direttamente

in Italia”.

 

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca