Bocca: "La parola passa al governo" - Asset Display Page

Bocca: "La parola passa al governo"

P:05 D:12-3-2003 T:Orario di lavoro finalmente si cambia

DateFormat

12 marzo 2003
ORARIO DI LAVORO - “LA PAROLA PASSA AL GOVERNO”

Bocca: “La parola passa al governo”

 

“Ci aspettiamo che il governo accolga le indicazioni formulate dal Parlamento e risolva un problema che comporterebbe gravi pregiudizi per l’attività turistiche nazionali”. È quanto ha affermato il presidente della Federalberghi-Confturismo, Bernabò Bocca, sull’esito dei lavori parlamentari conclusi ieri sera. Solo ieri, infatti, le competenti Commissioni parlamentari hanno concluso l’esame del decreto legislativo che riforma la disciplina dell’orario di lavoro, in attuazione della direttiva comunitaria n. 104 del 1993.

“Il parere espresso dalla Camera dei Deputati e dal Senato della Repubblica – ha detto Bocca - recepisce alcune osservazioni formulate dalla Federalberghi nel corso delle audizioni parlamentari delle scorse settimane”. In particolare, con riferimento al diritto per il lavoratore di poter usufruire di undici ore di riposo consecutive ogni ventiquattro ore, il Parlamento ha richiesto al Governo di introdurre regolamentazioni specifiche per le attività caratterizzate da periodi di lavoro frazionati durante la giornata, quali il comparto alberghiero. “A questo punto – ha concluso Bocca- la parola passa all’esecutivo ed in particolare al ministro del Welfare, Roberto Maroni, che da profondo conoscitore delle nostre problematiche, non mancherà di porre la dovuta attenzione alla materia”.

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca