Le agenzie di viaggio contro il "cartello" Iata - Asset Display Page

Le agenzie di viaggio contro il "cartello" Iata

ECTAA (l'organizzazione europea delle agenzie di viaggio) fa ricorso al Garante contro l'associazione internazionale dei vettori aerei, per cartello e abuso di posizione dominante. Confturismo: "Le agenzie non avevano altra scelta".

DateFormat

27 maggio 2019

"Un passo compiuto con responsabilità, valutando tutte le possibili conseguenze, coscienti del fatto che si tratta di un atto dovuto nei confronti delle oltre 70.000 agenzie di viaggio che, tramite le rispettive organizzazioni nazionali, si riconoscono in ECTAA, l'European Council of Travel Agencies Associations". Così Alfredo Pezzani di FTO, componente Confturismo-Confcommercio del Gruppo di lavoro Trasporto aereo di ECTAA, riassume il lavoro preparatorio svolto, che ha portato l'Organizzazione a depositare un esposto al Garante europeo della concorrenza. Costituzione di cartello  tra imprese e abuso di posizione dominante. Sono queste le due ipotesi di reato che ECTAA individua nell'attività di IATA, l'Associazione internazionale dei vettori aerei, alla quale aderiscono circa 290 compagnie aeree sviluppando oltre l'80% del traffico totale. Si integrerebbe quindi, se il Garante farà sue le posizioni del documento presentato questa mattina, l'infrazione degli articoli 101 e 102 del Trattato di Funzionamento Europeo, uno scenario pesante e particolarmente significativo. La parola passa ora all'Antitrust . "Ci auguriamo che le conclusioni arrivino presto e, soprattutto, che l'avvio del procedimento induca IATA ad aprire finalmente con il nostro mondo una interlocuzione degna di questo  nome" spiega Pezzani. "La sequenza ininterrotta di decisioni prese unilateralmente in tema di procedure e regole, distribuzione delle responsabilità, gestione delle contestazioni ed altro ancora, alle quali IATA ci ha abituato in questi ultimi anni, è diventata incompatibile con lo stesso ruolo dell'agente di viaggio che, prima ancora di essere distributore dei servizi delle compagnie aeree, è colui al quale il cliente si affida per ricevere una consulenza qualificata e ritagliata sulle sue specifiche esigenze". Dal 2013 Confturismo-Confcommercio rappresenta l'Italia in ECTAA e partecipa attivamente, con propri rappresentanti, oltre che nel Gruppo Trasporto aereo, anche in quelli Legale, Fiscale e Sostenibilità dell'Organizzazione. Luca Patanè, Presidente di Confturismo-Confcommercio, è invece componente del Board.

Corti (responsabile settore turismo Confcommercio): "Ormai la misura era colma"

"Non era più possibile andare avnti così, soprattuttio visto che negli ultimi due anni la Iata aveva rifiutato qualsiasi apporto o modifica alla situazione esistente pur sapendio di stare violando il Trattato di funzionamento Europeo". Non usa giri parole il responsabile del settore turismo di Confcommercio, Alberto Corti, per commentare la decisione dell'organizzazione europee delle agenzie di viaggio di ricorrere contro Iata presso l'Antitrust europeo. "Quella che si era creata era una situazione di ripetuta violazione delle regole europee in materia con un abuso di posizione dominante escelte unilaterali compiute senza mai cercare un dialogo con le agenzie di viaggio". Tra i punti contestati le regole mondiali sulla base delle quali si andranno a definire, a livello nazionale, i nuovi criteri di affidabilità finanziaria che consentiranno alle agenzie di viaggi di essere accreditate per l'emissione di biglietteria area e il meccanismo di risoluzione delle controversietra le compagnie aeree e la rete distributiva agenziale.      

 

 

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca