Negli alberghi presenze in calo anche ad ottobre - Asset Display Page

Negli alberghi presenze in calo anche ad ottobre

Secondo l'indagine "Check Turismo" di Federalberghi-Confturismo, la flessione è stata dell'1,3 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Sempre a ottobre, in discesa del 3,9 per cento il numero di lavoratori occupati.

DateFormat

12 novembre 2009
Segno meno anche a ottobre per l’andamento delle presenze alberghiere, tra italiani e stranieri, con un -1,3% rispetto allo st

Segno meno anche a ottobre per l’andamento delle presenze alberghiere, tra italiani e stranieri, con un -1,3% rispetto allo stesso periodo del 2008. Il dato emerge dall’indagine “Check Turismo”di Federalberghi-Confturismo. Pur essendo una delle performance meno negative dall’inizio dell'anno, neanche nel mese scorso, dunque, si è riusciti a registrare l’attesa inversione di tendenza.

Sempre a ottobre, informa l’indagine, il numero di lavoratori occupati ha fatto registrare un -3,9% (di cui -3,8% di lavoratori a tempo indeterminato e -4,1% di lavoratori a tempo determinato). Dopo questi dati, le percentuali consolidate dall’inizio dell’anno indicano per le presenze alberghiere (sia italiane che straniere) un calo da gennaio a ottobre del 4,4% e, nello stesso lasso di tempo, una flessione dell’occupazione del 4,8% (di cui -4,4% lavoratori a tempo indeterminato e -5,5% lavoratori a tempo determinato).

Questa tendenza, commenta il presidente di Federalberghi-Confturismo Bernabò Bocca, “dimostra che la crisi non è ancora giunta ad un punto di svolta concreto”. E a questo punto, afferma, “la richiesta che avanziamo al Governo è per una urgente, capillare, robusta campagna promozionale, rivolta non solo verso i principali Paesi nostri abituali importatori di turisti, ma anche nei confronti degli stessi nostri connazionali, che troppo spesso dimenticano di abitare in uno dei Paesi più belli del mondo”.

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca