Argomenti: Articolo 

Al via l'Appennino Bike Tour

E' partito da Altare in Provincia di Savona e finirà il 4 agosto, con arrivo ad Alia in provincia di Palermo, la terza edizione di "Appennino Bike Tour, il Giro dell'Italia che non ti aspetti" promossa dal Ministero dell'Ambiente, Confcommercio e Vivi Appennino.

Eì partita da Altare in Provincia di Savona e si concluderà il 4 agosto, con arrivo ad Alia in provincia di Palermo, la terza edizione di Appennino Bike Tour, il Giro dell'Italia che non ti aspetti promossa dal Ministero dell'Ambiente, Confcommercio e Vivi Appennino. Un viaggio slow di oltre 2600 chilometri che attraverserà l'Italia, da Nord a Sud. attraverso 14 Regioni, 25 Parchi Nazionali e Regionali e oltre 300 Comuni. Il team tecnico del Giro, a bordo dell'ammiraglia Mitsubishi Outlander PHEV ibrida plug-in,, incontrerà i 43 Comuni tappa del percorso per definire gli ultimi passaggi istituzionali e dare così avvio alla revisione in ogni Regione che porterà nel 2020 alla mappatura con cartellonistica del percorso che diverrà la più importante direttrice ciclo-turistica d'Italia attraverso le strade secondarie dell'Appennino. Positivo il commento del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli che, in occasione della Conferenza Stampa organizzata a Roma a Palazzo Madama presso il Senato dalla Senatrice Barbara Floridia, commenta: "La Ciclo-Via Appenninica unirà la nostra splendida Italia e rilancerà le tante aree interne della Penisola, comprensori magari un po' nascosti ma certamente tutti da scoprire, respirare e assaporare in modo slow grazie alle due ruote. Siamo di fronte a una sfida suggestiva alla quale come Governo diamo il massimo supporto". E' entusiasta Enrico Della Torre, Direttore Generale Vivi Appennino, per l'attenzione rivolta dal Governo ai territori appenninici che afferma: "Il viaggio sarà l'occasione per fare il punto con i Comuni sullo sviluppo di queste aree e sulle numerose opportunità messe in campo: dagli oltre 40 milioni di euro di mutui a tasso zero per la realizzazione di piste ciclabili stanziati dal Credito Sportivo ai corsi per guide ciclo-turistiche della Federazione Ciclistica Italiana. Durante le tappe saranno inoltre valorizzate le tante eccellenze locali che verranno inserite nella guida sui Sapori d'Italia Cibò So Good e con l'iniziativa test drive del Sindaco sarà possibile salire sull'ammiraglia del Giro alla scoperta di una mobilità sostenibile per l'Appennino. Punto focale dell'iniziativa – conclude Della Torre - è l'attenzione per l'ambiente con l'invito ai Comuni ad aderire alla campagna #plasticfree promossa dal Ministero dell'Ambiente e la consegna a sagre e feste, insieme ai volontari di Legambiente, di kit di stoviglie ecologiche" Oltre agli incontri presso i municipi dei Comuni tappa sono previsti centinaia di eventi nei weekend del Giro 20-21 / 27-28 luglio e 3-4 agosto con escursioni guidate in bici, sagre e feste che allieteranno i territori della Dorsale da nord a sud. L'iniziativa è sostenuta da numerose associazioni nazionali tra cui Federazione Ciclistica Italiana, Legambiente, Alleanza Mobilità Dolce, Centro Turistico Giovanile, Unione Nazionale Pro-loco Italiane, Italia Nostra, Touring Club Italiano, La Transumanza, Federazione Italiana Ambiente Bicicletta e Associazione Italiana Cultura e Sport.

 

16 luglio 2019