LABORATORIO PER LA RIGENERAZIONE URBANA 2018

In considerazione della crescente valenza strategica che le città assumono nel panorama europeo e al fine di rafforzare l'impegno della Confederazione sul tema del rilancio delle città, intese quali luoghi di produzione di valori economici, sociali e culturali, nel 2018 si è ritenuto opportuno far convergere le tappe del roadshow sulle politiche e i finanziamenti europei, organizzato promosso dalla Delegazione Confcommercio presso l'Ue, con le attività del Laboratorio Nazionale su Rigenerazione urbana di ANCI/Confcommercio, coordinato dal Settore Urbanistica e Progettazione Urbana.

Commercio, innovazione, sport, cultura e turismo sono alcune delle possibili leve di rigenerazione urbana che Confcommercio ha affrontato quest'anno in quattro tappe, coinvolgendo operativamente le città e gli attori locali ed europei.

Le tappe del Laboratorio nazionale per la rigenerazione urbana 2018:

Il Laboratorio nazionale per la rigenerazione urbana nasce nel maggio 2016, a seguito della sottoscrizione del Protocollo d'intesa tra Confcommercio-Imprese per l'Italia e l'Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI) per la promozione della rigenerazione sociale ed economica delle aree urbane. Il Laboratorio è inteso come luogo di confronto tra le Confcommercio territoriali e le Amministrazioni locali ed è coordinato dal Settore Urbanistica di Confcommercio nazionale. Lo scopo è la diffusione di buone pratiche tra i territori che, aderendo alla sperimentazione, hanno sottoscritto accordi locali per dar vita ad iniziative condivise con l'obiettivo di: rigenerare le città, incidendo sugli strumenti urbanistici e sulle norme; introdurre misure di fiscalità di vantaggio; costituire partenariati per la redazione di progetti a valere sulle risorse nazionali ed europee; formare professionalità in grado di gestire i processi partecipati di rigenerazione urbana. Dal 2018 è stata avviata una fase concreta in cui le città hanno costituito i Laboratori locali, definito un programma di azioni di rigenerazione urbana e individuato possibili fonti di finanziamento.