Ali: "Bene dati Istat su lettura, il governo colga questa opprotunità"

Il presidente Galla: "E' fondamentale che il Governo non si lasci sfuggire questa opportunità e approvi al più presto una normativa che garantisca la detraibilità per l'acquisto dei libri, come più volte proposto dall'Ali".

L'Istat dice che nel 2016 torna a crescere la lettura in Italia. La notizia è confortante dopo molti anni di segnali negativi, afferma Alberto Galla Presidente dell'Ali Confcommercio. Dalla lettura dei dati emerge il ruolo della famiglia quale fattore determinante per il collegamento tra maggiori indici di lettura e migliore status economico. E' fondamentale – prosegue Galla – che il Governo non si lasci sfuggire questa opportunità e approvi al più presto una normativa che garantisca la detraibilità per l'acquisto dei libri, come più volte proposto dall'Ali. Si tratta di un intervento all'interno dei diversi progetti di legge sulla promozione della lettura in discussione in Italia, che ha già trovato attuazione in alcune regioni attraverso il nostro impegno. Dobbiamo cogliere questa opportunità – conclude il Presidente dell'Ali - per sollecitare le Istituzioni a dare segnali concreti di sostegno alla lettura e portare il nostro Paese a livelli in linea col resto d'Europa.

15 gennaio 2016
ali