Ascom Torino: "rispetto e integrazione animano le nostre attività"

La presidente Coppa sulla vicenda del negoziante che ha rifiutato di assumere una commessa perché compagna di un cittadino africano: "episodi che non appartengono alla nostra cultura".

"La storia delle  nostre imprese è fatta anche da molti collaboratori immigrati, assunti per la loro voglia di lavorare, per le loro capacità professionali e  con la speranza di offrire loro un futuro migliore''. Così Maria Luisa Coppa, presidente di Ascom Torino e provincia e  vicepresidente nazionale Confcommercio, sulla vicenda del negoziante che  ha rifiutato di assumere una commessa perché compagna di un cittadino africano. "Rispetto e integrazione sono valori che animano le nostre attività -  conclude la presidente dal suo profilo Facebook - ed episodi come quello riportato nella denuncia dei sindacati non appartengono alla  nostra cultura".

10 agosto 2017