Rete Imprese Italia a Morando: alleggerire peso fisco e burocrazia su imprese

L'organizzazione di commercianti e artigiani ha presentato un pacchetto di proposte al Viceministro dell'Economia e delle Finanze in vista del varo della manovra

 

144/2017
Roma, 4.10.2017

 

Una delegazione di Rete Imprese Italia, guidata dal direttore Generale di Confcommercio Francesco rivolta, ha incontrato, in vista della presentazione della Legge di Bilancio 2018, il Viceministro dell'Economia e delle Finanze, Enrico Morando, per illustrare le proposte per alleggerire la pressione fiscale su famiglie ed imprese, stimolare la domanda interna e ridurre gli oneri burocratici a carico delle imprese derivanti da adempimenti e controlli: è quanto si legge in una nota di Rete Imprese Italia diffusa dopo l'incontro.

Il Viceministro, dopo aver illustrato i dati positivi contenuti nella Nota di Aggiornamento al Documento di Economia e Finanza 2017, ha confermato l'impegno del Governo a eliminare, con la legge di bilancio, gli aumenti IVA previsti per il 2018, che avrebbero comportato maggiori imposte per oltre 15 miliardi di euro, e a prorogare le agevolazioni fiscali relative all'acquisto di beni strumentali all'attività di impresa (superammortamento ed iperammortamento), il credito d'imposta ricerca e sviluppo nonché quello previsto per le startup innovative. Morando ha poi annunciato l'intenzione del Governo di varare misure di agevolazione fiscale per le imprese che investono nella formazione, insieme a una misura strutturale di riduzione del cuneo fiscale per l'assunzione di giovani a tempo indeterminato che, potrà essere usufruita anche per coloro che sono assunti con il contratto di apprendistato.

Per Rete Imprese Italia si è trattato di un incontro positivo e costruttivo nel quale il Viceministro ha dimostrato sensibilità alle richieste presentate.

04 ottobre 2017