Confcommercio su DL fiscale: bene emendamento per accesso confidi a professionisti

164/17
Roma, 14.11.2017

Confcommercio accoglie con soddisfazione l'approvazione dell'emendamento al collegato fiscale alla manovra di bilancio che interviene per chiarire che tutti i professionisti possono accedere ai Confidi, senza distinzioni tra ordinistici e non ordinistici. Un chiarimento che era necessario perché nonostante l'attuale normativa consentisse anche ai liberi professionisti di usufruire della garanzie dei Confidi, perduravano incertezze interpretative per l'applicazione pratica della norma ed erano state poste una serie di limitazioni all'accesso dei professionisti non organizzati in ordini o collegi al capitale e all'attività dei confidi vigilati di maggiori dimensioni.
Con questo emendamento - conclude Confcommercio - si chiarisce finalmente che sono liberi professionisti anche i non ordinistici secondo la definizione della Legge 4/2013 e si fa un passo in avanti verso la riduzione di ostacoli nell'accesso al credito delle libere professioni e verso la competitività di tutte le professioni.

14 novembre 2017