Argomenti: Articolo 

Da Fiavet una "guida" sul fisco per le imprese

Nell'ambito di Bit 2016, la Federazione ha presentato il libro "Imprese di viaggi e turismo: aspetti fiscali", un contributo concreto ed operativo per accompagnare "per mano" le imprese di viaggi ad adeguarsi alla normativa fiscale divenuta sempre più complessa e di difficile comprensione nel corso degli anni.

Nell'ambito di Bit 2016, Fiavet ha organizzato un incontro per presentare un libro che vuole essere un contributo concreto ed operativo per accompagnare "per mano" le imprese di viaggi ad adeguarsi alla normativa fiscale che, nel corso degli anni, è divenuta sempre più complessa e di difficile comprensione. "Imprese di viaggi e turismo: aspetti fiscali", questo il titolo del libro, di Pierluigi Fiorentino, responsabile fiscale di Fiavet e tra i massimi esperti del settore a livello nazionale, è uno strumento pratico per i titolari ed i dipendenti, ed in genere per tutti gli addetti, per orientarsi nella normativa e prassi fiscale che disciplina l'attività svolta nelle Imprese di Viaggi e Turismo. Fiorentino fornisce una serie di chiarimenti in merito alla disciplina fiscale applicabile alle diverse operazioni quotidianamente effettuate dalle Imprese di Viaggi e Turismo: ad esempio quale trattamento fiscale si deve applicare alle provvigioni ed ai compensi d'intermediazione (cosiddette fee) conseguiti dall'attività di intermediazione nella vendita di biglietteria aerea. Nel testo si fa chiarezza sulle differenze di trattamento contabile tra provvigioni, compensi d'intermediazione e diritti di agenzia connessi all'esecuzione di servizi turistici. Si trovano poi  semplificazioni per le Imprese di Viaggi alle prese con i modelli INTRASTAT Servizi per le prenotazioni alberghiere e di altri servizi turistici. Dopo un rapido sguardo sull'inquadramento economico e la legislazione nazionale, Fiorentino passa ad esaminare l'attività di organizzazione di pacchetti e servizi turistici che rappresenta anche per le imprese di piccole e medie dimensioni un segmento d'affari molto importante. Il manuale aiuta a dirimere l'annosa questione della individuazione del momento impositivo sia a fini delle imposte dirette sia ai fini IVA. "Non abbiamo mai tralasciato di confrontarci con degli esempi e casi pratici per meglio comprendere la portata delle novità introdotte – ha spiegato Fiorentino -. Nel corso degli eventi formativi organizzati nel tempo da Fiavet sul territorio venivano esposti dai partecipanti numerosi quesiti. Ecco ho voluto mettere nel libro alcuni di questi con le rispettive risposte in modo da poterle mettere a disposizione di tutti gli addetti, unitamente alle regole generali e particolari del Comparto".

Il presidente Fiavet Jacopo De Ria: "Contributo importante per comprendere la complessa normativa fiscale"

"Questo volume costituisce un contributo concreto ed operativo per consentire alle Imprese di Viaggi di adeguarsi ad una normativa fiscale che, nel corso degli anni, è divenuta sempre più complessa. La sua lettura consentirà alle Imprese associate di comprendere, con la necessaria consapevolezza, le disposizioni fiscali per poter meglio individuare il trattamento corretto da applicare alle varie operazioni poste in essere e così ottemperare agli obblighi a carico delle Aziende. Sono tante le aree di criticità che sempre di più interessano le Imprese di Viaggi e Turismo impegnate a tentare di arginare vere e proprie vessazioni. Non possiamo però ignorare che il mercato dell'organizzazione e dell'intermediazione turistica sta cambiando così tanto velocemente quanto mai registrato in passato e pertanto anche il nostro lavoro dovrà radicalmente trasformarsi per essere competitivi sul mercato. Per essere pronti alle sfide dei concorrenti, le Imprese di Viaggi dovranno tenere conto anche della leva fiscale che, se non attentamente valutata, potrebbe creare svantaggi competitivi". 

 

12 febbraio 2016