Argomenti: Articolo 

Decreto fiscale: sterilizzato l'aumento Iva del 2018

Via libera del governo alla prima tranche della manovra. Il Consiglio dei ministri ha approvato, salvo intese, il decreto fiscale contenente parte delle coperture della legge di bilancio che sara' varata lunedi'. Il decreto prevede l'avvio della sterilizzazione
dell'aumento dell'Iva che scatterebbe nel 2018, la riapertura della rottamazione delle cartelle esattoriali, la proroga del prestito ponte per Alitalia, il rifinanziamento delle missioni internazionali di pace e nuove risorse per il Fondo di garanzia delle pmi. Entra, a sorpresa, una revisione delle norme sull'esercizio del golden power con l'ampliamento dei settori strategici. Le nuove disposizioni si applicano solo alle operazioni condotte da soggetti esterni alla Ue e non riguarderebbero Vivendi. Arriva anche una norma anti-scorrerie, ovvero la misura contro le scalate ostili da tempo annunciata dal ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, che avrebbe voluto inserirla gia' nella legge sulla concorrenza. L'esecutivo aveva posto la necessita' di un provvedimento in materia dopo la scalata di Vivendi a Mediaset. E proprio Calenda commenta: "Abbiamo varato regole per mettere in sicurezza gli asset strategici del Paese". Il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, da Washington assicura che "la legge di bilancio e' compatta ed efficace". 

Ecco nel dettaglio le misure principali:
ANTICIPO STERILIZZAZIONE Iva: al via la sterilizzazione dell'aumento dell'Iva che scatterebbe nel 2018. Il governo anticipa circa 1 miliardo del costo dell'operazione per disinnescare le clausole di salvaguardia che costano 15,7 miliardi.

- ENTRA REVISIONE NORME GOLDEN POWER, NUOVE SANZIONI: viene esteso, con riferimento esclusivo alle operazioni condotte da soggetti esterni all'Ue, l'ambito di applicazione dei poteri speciali nel quadro della garanzia della sicurezza e ordine pubblico. In particolare, con appositi regolamenti, saranno individuati i settori ad alta intensita' tecnologica oggetto della nuova disciplina, quali, ad esempio, le infrastrutture critiche o sensibili, tra cui immagazzinamento e gestione dati e le tecnologie critiche, compresa l'intelligenza artificiale, la robotica, i semiconduttori, le tecnologie con potenziali applicazioni a doppio uso, la sicurezza in rete, la tecnologia spaziale o nucleare, ecc.. Previste sanzioni per il caso di mancata notifica nei casi in cui questa e' obbligatoria: ipotesi finora contemplata solo nell'ambito dei settori dell'energia, dei trasporti e delle comunicazioni.

- ARRIVA NORMA ANTI-SCALATE: arriva la norma anti-scorrerie contro le scalate ostili. Viene esteso il contenuto degli obblighi di comunicazione che gravano sui soggetti che acquisiscono partecipazioni rilevanti in una societa' quotata, imponendo agli stessi di chiarire le finalita' perseguite con l'operazione.

- RIAPERTURA ROTTAMAZIONE: arriva la riapertura dei termini della rottamazione delle cartelle esattoriali per chi non ha versato o ha saltato le scadenze di luglio e di settembre 2017. Il nuovo termine per pagare l'unica rata o le somme non versate slitta al 30 novembre 2017. I contribuenti con piani di dilazione in essere alla data del 24 ottobre 2016, non ammessi alla definizione agevolata, a causa del mancato tempestivo pagamento di tutte le rate degli stessi piani scadute al 31 dicembre 2016, potranno presentare domanda entro il 31 dicembre 2017, con modalita' esclusivamente telematiche e in conformita' alla modulistica modello pubblicata dall'agente della riscossione sul proprio sito internet entro il 31 ottobre 2017. Oppure pagare in unica soluzione, entro il 31 maggio 2018, l'importo delle rate scadute e non pagate. In alternativa si potra' versare in massimo tre rate di pari ammontare, da pagare
nei mesi di settembre, ottobre e novembre 2018 piu' gli interessi a decorrere dal 1 agosto 2017. A seguito della presentazione dell'istanza, l'agente della riscossione comunichera' l'importo da pagare entro il 31 marzo o il 31 luglio 2018 a secondo delle modalita' scelte.

 

16 ottobre 2017