Argomenti: Articolo 

Draghi: "la crisi è alle spalle, ora l'Ue ritrovi il suo cammino"

L'Europa è finalmente riuscita a mettersi "la crisi alle spalle", ora servono riforme strutturali per consolidare crescita e benessere, ma bisogna anche "ritrovare il senso del progetto dell'Unione europea". Lo ha affermato il presidente della Bce, Mario Draghi, aggiungendo che la ripresa nell'area euro "è forte ed è sempre più ampiamente distribuita tra settori e Paesi. La domanda interna, sostenuta dalla politica monetaria della Bce, ne è il motore principale". "Oggi ci sono cinque milioni di occupati in più che nel 2013 e la disoccupazione, sebbene resti troppo alta, è ai minimi da otto anni", ha proseguito il capo della Bce. "Tuttavia - ha concluso - quel che ci serve in Europa, per assicurare che la crescita economica e la maggiore prosperità siano sostenute nel corso del tempo, sono le riforme strutturali e un rinnovato senso di scopo dell'Unione europea".

19 maggio 2017