Argomenti:

Gentiloni: "La Cina è la sfida per il nostro turismo"

Il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale: "La Cina è la nostra sfida più importante per il nostro Paese. Una scommessa da vincere soprattutto nel turismo dove, a differenza di altri settori, siamo ancora in tempo per recuperare il gap". "Necessario fare sistema".

Il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Paolo Gentiloni, è interventuto a chiusura della seconda sessione del Forum Confcommercio di Cernobbio dedicato al tema delle strategie nel turismo su crescita e occupazione. "Ho un interesse notevole per il tema non solo come utilizzatore. Una ventina d'anni fa ho lavorato come Assessore al turismo a Roma ed è stata una delle esperienze più stimolanti della mia vita". Secondo Gentiloni, "le crisi economiche influiscono sui flussi turistici mentre le crisi geopolitiche li orientano senza deprimerli". "Il tema della sicurezza - ha detto Gentiloni - è fondamentale. Abbiamo visto Paesi vicini a noi subire dei colpi durissimi dal terrorismo e dalla guerre civili". Per ciò che riguarda l'Italia, "la prospettiva che abbiamo di fronte è che la crescita di arrivi turistici nel nostro Paese, cominciata qualche tempo fa, continui nei prossimi anni". "Dobbiamo lavorare per conservare quello che abbiamo, un Paese con una sicurezza molo elevata e lavorare per Schengen perchè la sua abolizione sarebbe un colpo durissimo anche per il turismo". "La nostra promozione all'estero - ha aggiunto Gentiloni - soffre dello storico problema tra regioni e stato. Rimane sempre la necessità di riusicre a fare sistema". "Il tema del Mezzogiorno è importante perchè, nella redistribuzione dei flussi turistici di cui abbiamo parlato, il Sud potrebbe giocare un ruolo importante". "Il Paese - ha detto il ministro - deve essere unito intorno alla sua macchina promozionale". "Abbiamo da giocare - ha ricordato Gentiloni - la sfida digitale che è fondamentale per il nostro Paese e deve essere compiuta prima di tutto in Cina". "Un'altro problema è che non abbiamo nell'incoming e nell'outcoming grandi gruppi industriali. "Per fortuna che ci sono le piccole e medie imprese che sostengono il settore".  "La Cina è la nostra sfida più importante per il nostro Paese. Una scommessa da vincere soprattutto nel turismo dove siamo ancora in tempo per recuperare il gap".

18 marzo 2016