Home Restaurant, Fipe in audizione alla Camera

Presso la Commissione Attività produttive la Federazione ha sollevato il problema della concorrenza sleale, dei pericoli per i consumatori e dell'evasione fiscale.

Il 19 gennaio scorso si è svolta presso la Commissione Attività Produttive della Camera dei Deputati un'audizione su una risoluzione in materia di Home Restaurant. Il direttore generale di Fipe, Marcello Fiore, ha sottolineato il carattere di concorrenza sleale del fenomeno, visto che chi lo esercita non ha alcun vincolo nei confronti di imprese sommerse da adempimenti e relativi controlli, oltre i pericoli per i consumatori, connessi alla assenza di formazione, alla idoneità dei locali e delle attrezzature sotto i profili della sicurezza e dell'igiene, alla impossibilità di effettuare controlli e alla provenienza degli alimenti. Inoltre, Fiore ha fatto presente che gli HR stanno operando in un regime di evasione fiscale pressoché assoluta, non applicano il CCNL Turismo, usufruiscono di vari benefit riservati alla famiglie senza averne diritto poiché esercitano una attività commerciale (canone RAI, rifiuti solidi urbani, utenze, eccetera). 

Il documento presentato dalla Federazione è scaricabile al seguente link: http://www.fipe.it/normeimpresa/ circoli-privati-e-sagre.html?download=470:audizione-home-restaurant -

20 gennaio 2016