Da Aifos un convegno sulla sicurezza aziendale

Il 18 aprile a Roma un convegno sul tema delle sinergie tra safety e security per una gestione a 360° della sicurezza aziendale. Da AiFOS un concorso per le tesi di laurea su salute, sicurezza e formazione.

Nella continua e sorprendente evoluzione del mondo del lavoro e dell'organizzazione lavorativa, due diversi "volti della sicurezza" appaiono sempre più in connessione nelle aziende: la safety e la security. La prima rivolta per lo più alla prevenzione di infortuni e malattie professionali nei lavoratori e la seconda, più ampiamente, a cittadini e lavoratori come risposta ai pericoli di criminalità e terrorismo. Tuttavia ha ancora senso parlare di una differenza tra safety e security? Con la progressiva informatizzazione delle aziende, che significato ha valutare come diversi e separati gli ambiti della sorveglianza e della protezione? Per affrontare il tema delle sinergie tra safety e security e favorire nelle aziende una sicurezza a 360°, l'Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro (AiFOS) ha organizzato il 18 aprile 2018 a Roma  presso il Centro Congressi Confcommercio, in piazza G.G. Belli, 2, il convegno di studio e approfondimento "Safety & Security. Sinergie per una sicurezza a 360°". L'evento gratuito affronterà diversi aspetti relativi a queste due materie: gli orientamenti giurisprudenziali, gli obblighi dei datori di lavoro, la sicurezza nel settore ferroviario, nei lavoratori all'estero e tra gli operatori del commercio. Nel convegno si ricorderà come nell'organizzazione di eventi pubblici sia sempre più necessario, anche nelle competenze di chi li organizza e gestisce, un adeguato connubio tra gli aspetti di security e safety. Ed è importante per i consulenti in materia di sicurezza conoscere e saper applicare, in materia di pubbliche manifestazioni, la normativa e le recenti circolari, come ad esempio la Circolare Gabrielli del 7 giugno 2017, che forniscono indicazioni di carattere operativo sulle condizioni imprescindibili di sicurezza e i criteri per la redazione di modelli organizzativi di mitigazione del rischio e tutti i dispositivi a tutela della persona (safety) e dei servizi di ordine e sicurezza pubblica (security). Il connubio tra safety e security emerge anche nella necessaria tutela dell'incolumità del lavoratore in relazione alle azioni di malintenzionati che possono coinvolgerlo, come nel caso delle rapine o delle aggressioni nelle attività a contatto con il pubblico.

 

Da AiFOS un concorso per le tesi di laurea su salute, sicurezza e formazione

Le tesi di laurea, momento culminante dell'iter accademico di uno studente, possono essere un'importante occasione di riflessione, approfondimento e analisi delle strategie in essere nella prevenzione dei problemi di sicurezza e salute sul lavoro. Ed è proprio all'interno di queste dissertazioni ragionate, mirate al raggiungimento di una tesi conclusiva, che è anche possibile ideare nuovi strumenti per ridurre sensibilmente il numero di infortuni e malattie professionali negli ambienti di lavoro. Per favorire queste riflessioni, migliorare la cultura della sicurezza tra i giovani e creare un ponte tra elaborazione teorica e applicazione pratica nel mondo del lavoro, l'Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro, in collaborazione con Fondazione AiFOS, ha indetto il Bando Tesi di Laurea 2018 riservato agli studenti per tesi discusse in una delle sessioni afferenti all'Anno Accademico 2017/2018. Il concorso riguarda tesi di laurea che trattano il tema della salute e della sicurezza sul lavoro, con particolare riferimento agli elaborati che presentano esperienze di formazione alla salute e sicurezza sul lavoro. Al premio "Tesi di laurea nell'ambito della salute e sicurezza sul lavoro" possono dunque partecipare gli autori di tesi di laurea triennale, specialistica, magistrale o di dottorati di ricerca, senza vincoli di appartenenza ad una specifica facoltà o corso di laurea. Agli studenti meritevoli di ognuno dei sette elaborati premiati, verrà assegnato un premio di 500 euro.

19 marzo 2018