Alfano: "le cose stanno andando meglio, la legalità resta prioritaria" - Asset Display Page

Alfano: "le cose stanno andando meglio, la legalità resta prioritaria"

Per il ministro dell'Interno "lavorando tutti insieme, la situazione sta cambiando in meglio, il governo considera legalità e giustizia un comparto prioritario per la tutela del commercio e lo sviluppo del Paese". "I protocolli firmati con i commercianti sul territorio stanno funzionando"

DateFormat

25 novembre 2015

"La crisi è durata meno delle guerre mondiali: niente bombe ma abbiamo sentito il rumore delle saracinesche chiuse e dei proiettili di chi si è suicidato perché non ce l'ha fatta. A chi ha avuto il coraggio di andare avanti dico che ha fatto bene, perché l'Italia sta rinascendo". Il  ministro dell'Interno, Angelino Alfano, nel suo intervento alla Giornata della Legalità ha sottolineato che "il governo ha fatto le scelte che servivano  per far ripartire i consumi. Personalmente ho fatto pesare le mie convinzioni liberali sulla decisione di alzare il tetto sull'uso del contante  e in questo senso aggiungo che  dovrebbero essere tolte le commissioni su bancomat e carte di credito perché commercianti e consumatori non debbono essere trattati come evasori a prescindere". Per quanto riguarda invece il "succo" della Giornata, Alfano ha detto che "i protocolli firmati con i commercianti sul territorio stanno funzionando" e che  comunque in generale "le cose stanno andando meglio. Come governo abbiamo chiesto alle forze dell'ordine di puntare molto sul contrasto all'abusivismo commerciale, perché non possono esistere due reti distributive, una legale e l'altra no". Il ministro dell'Interno ha quindi snocciolato alcune cifre a sostegno della sua tesi: nel 2015 è aumentato del 50% rispetto allo scorso anno il numero di prodotti contraffatti sequestrati e il relativo valore è cresciuto del 35%, mentre l'abusivismo commerciale  risulta in calo del 25%. Per quanto riguiarda infine l'usura ("reato che fa schifo"), è  calata del 20% in un solo anno. "Tutto ciò – ha concluso Alfano - vuol dire che lavorando tutti insieme, la cose stanno cambiando in meglio. Tutti insieme abbiamo rimesso il Paese sulla strada giusta, che non è e non sarà comunque né breve né facile. Questo governo considera legalità e giustizia un comparto prioritario per la tutela del commercio e lo sviluppo del Paese, lavoriamo perché l'Italia continui ad avere voglia di benessere e fiducia nel futuro".

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca