Assonat-Confcommercio alla Bit con Confturismo

L'Associazione sarà presente dal 10 al 12 febbraio alla Borsa internazionale del turismo, in programma presso Fiera MilanoCity, nell'area attrezzata da Confturismo nel padiglione 3.

Assonat-Confcommercio, nell'ambito dello stand istituzionale Confturismo, sarà presente dal 10 al 12 febbraio 2019 alla Bit di Milano presso Fiera MilanoCity, vetrina internazionale sul mondo del turismo, per promuovere e valorizzare il ruolo di destinazione turistica dei marina nella qualificazione dell'offerta di accoglienza al diportismo nautico lungo le nostre coste, favorendo sempre di più l'integrazione con l'intera filiera turistica, al fine di contribuire a migliorare la conoscenza dei territori custodi di uno straordinario patrimonio storico e culturale unito a quello paesaggistico ed enogastronomico. Durante la kermesse fieristica Assonat, oltre a presentare marina e partner tecnici associati e le progettualità dedicate alla filiera nautica, sarà parte attiva nel consolidare i rapporti istituzionali e categoriali, le relazioni con gli stakeholder del settore e gli operatori di filiera. L'area curata da Confturismo-Confcommercio, organizzazione di coordinamento per il comparto del turismo, accoglierà la presenza delle organizzazioni componenti, che, oltre ad Assonat, sono: Anbba, Confguide, Faita-Federcamping, Federalberghi, Fiavet, Fipe e Fto. Inoltre parteciperanno anche le strutture collegate al Sistema Confederale, quali: Ebnt - Ente Bilaterale Nazionale del Turismo, Fast – Fondo Assistenza Sanitaria Turismo, Fondo Est - Ente di Assistenza Sanitaria Integrativa al Servizio Sanitario Nazionale per i lavoratori dipendenti del Commercio, del Turismo, dei Servizi e dei settori affini, Fonte – Fondo pensione complementare e Quas - Cassa Assistenza Sanitaria Quadri. Le coordinate espositive sono: Padiglione 3 Area A112 – B119. "Grazie alle caratteristiche geografiche e ad una vocazione storica e turistica – dichiara Luciano Serra, presidente di Assonat-Confcommercio – il Paese può trarre dalle attività nautiche importanti elementi di uno sviluppo economico, riconoscendo alla risorsa mare enormi potenzialità di crescita, che possono rendere durature nel tempo tutte quelle occupazioni collegate sia a livello costiero che nelle zone più interne al territorio. Grazie al valore del made in Italy associato ai prodotti e servizi collegati alla "risorsa mare", l'economia del mare e in particolare la portualità turistica rappresenta uno dei principali vettori di sviluppo e di crescita del turismo nautico, favorito da un'accoglienza delle strutture nautiche sempre più attente ai temi della qualità, della sostenibilità e della salvaguardia dell'ambiente. Queste considerazioni evidenziano l'importante ruolo aggregativo ricoperto dalla portualità turistica nel riuscire ad instaurare valide sinergie tra i molteplici operatori del comparto, che insieme danno origine a un settore importante nel quadro economico del Paese". 

05 febbraio 2019