Argomenti: Articolo 

Capacchione (Sib): "servono progetti di qualità e risorse pubbliche"

Antonio Capacchione, presidente Sib-Fipe, nel suo intervento si è detto consapevole "non solo di quello che accadrà ma di quello che già sta accadendo: l'innalzamento dei mari non è una ipotesi, è realtà. I balneari sono già colpiti dal fenomeno, subiamo già dei danni". "Abbiamo bisogno di risorse pubbliche e siamo disponibili a mobilitare risorse private – ha proseguito - ma ci servono certezze che non abbiamo. La precarizzazione delle imprese è un danno proprio perché ci impedisce di mobilitare risorse. Ci servono anche nuove regole, non è possibile che per fare qualunque cosa sia necessario andare da una pluralità dei soggetti. Per la più stupida delle innovazioni servono tempi biblici. Cè bisogno infine di progetti di qualità e di una normativa lungimirante".

13 febbraio 2019
sib