Argomenti: Articolo 

Centinaio: "Su direttiva Bolkestein al 99,9% andremo in infrazione"

Il ministro del Turismo: "La strada è stretta, è come camminare su un filo di seta, al 99,9% andremo in infrazione comunitaria". "Basta saperlo e avvisare i cittadini italiani che per una questione di dignità e tutela del nostro Paese il ministro rischia di andare in infrazione ma consapevole di farlo".

"La strada è stretta, è come camminare su un filo di seta, al 99,9% andremo in infrazione comunitaria". A dirlo parlando della direttiva Bolkestein è il ministro Gian Marco Centinaio. "Basta saperlo e avvisare i cittadini italiani che per una questione di dignità e tutela del nostro Paese il ministro rischia di andare in infrazione ma consapevole di farlo. Il mio obiettivo è arrivare alla soluzione il più velocemente possibile. Parlo di 2018 o al massimo gennaio 2019". "Me ne occupo in continuazione - spiega Centinaio - ma me la sono presa io questa patata bollente. Abbiamo fatto partire il tavolo politico e il tavolo tecnico, dobbiamo convocare gli interlocutori. Non c'è più niente da dire, c'è da scrivere. Mettiamo nero su bianco quello che vogliamo. Sto ragionando con tutti i partiti politici e tutte le regioni, indipendentemente da maggioranza e opposizione". E infine scherza: "Quando avrò portato a casa il risultato, andrò in una spiaggia libera". 

06 dicembre 2018