Confcommercio su dati Istat: raggiunti livelli di eccezionale gravità

Confcommercio su dati Istat: raggiunti livelli di eccezionale gravità

DateFormat

17 luglio 2013

 

136/13
Roma, 17.7.2013

 

 

 

CONFCOMMERCIO SU DATI ISTAT:
RAGGIUNTI LIVELLI DI ECCEZIONALE GRAVITA'

 

 

Quello fornito dall'Istat è un quadro allarmante sul peggioramento avvenuto nell'ultimo anno della situazione sociale del paese che delinea un contesto addirittura peggiore rispetto alle stime, già negative, che avevamo elaborato a marzo. Secondo le nostre previsioni, infatti, gli individui in condizione di povertà assoluta avrebbero toccato i 4 milioni circa nel 2013, ma il dato odierno indica come già nel 2012 si sia toccata la soglia record dei 4,8 milioni (1,4 milioni in più rispetto al 2011) con un salto che non si era verificato da quando si dispone di statistiche ufficiali: questo il commento dell'Ufficio Studi Confcommercio ai dati sulla povertà in Italia nel 2012 diffusi oggi dall'Istat.

Ad oggi – prosegue la nota - il 6,8% delle famiglie (5,2% nel 2011) vive in condizione di povertà assoluta, fenomeno che interessa ormai l'8% della popolazione, e il peggioramento delle condizioni di vita interessa in misura diffusa tutto il territorio. Ma, rispetto al 2007, la povertà assoluta è addirittura raddoppiata e questa è la drammatica cartina di tornasole della portata di una crisi economica che è diventata crisi dell'intero corpo sociale.

 

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca