Confcommercio su CdM: provvedimento avrà effetti recessivi immediati e pesanti

Confcommercio su CdM: provvedimento avrà effetti recessivi immediati e pesanti

DateFormat

28 settembre 2013
195/2013

 

195/13
Roma, 27.09.13

 

 

 

CONFCOMMERCIO SU CDM: PROVVEDIMENTO AVRA' EFFETTI RECESSIVI IMMEDIATI E PESANTI

 

Se le indiscrezioni delle agenzie stampa relative alla bozza del DL Iva fossero confermate, ovvero l'incremento delle accise sui carburanti,  l'ulteriore anticipo degli acconti Ires e Irap e, in prospettiva, la rimodulazione delle aliquote ridotte, si produrranno effetti recessivi pesanti su consumi e investimenti. Confcommercio era convinta che il ricorso alla leva fiscale fosse definitivamente archiviato perchè famiglie e imprese sono stremate da una crisi senza precedenti anche a causa di una pressione fiscale tra le più alte al mondo. Ma soprattutto perché i germogli della ripresa economica in questo momento andavano sostenuti e irrobustiti e non certo "bruciati" da un ulteriore inasprimento fiscale: questo il commento di Confcommercio all'ipotesi di provvedimento all'esame del Consiglio dei Ministri di oggi.

 

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca