Doglioni (Confcommercio): l'anidride carbonica è una ricchezza da sfruttare

Ieri il via libera del Cdm al Ddl sullo sviluppo della montagna

Doglioni (Confcommercio): l'anidride carbonica è una ricchezza da sfruttare

DateFormat

11 marzo 2022
56/2022

Il disegno di legge sulla montagna significa più partenariato sociale e più risorse per un più ambizioso perseguimento degli obiettivi di rafforzamento della densità delle attività commerciali e degli insediamenti produttivi nei comuni montani economicamente e socialmente vulnerabili. Una sensibilità legislativa importante per nostri territori che finalmente vengono considerati come fonte di ricchezza per tutto il Paese, non solo per tutte le attività che richiamano in estate ed in inverno, ma proprio, ed è questa la novità, per le loro stesse caratteristiche morfologiche”. È il commento di Paolo Doglioni delegato di Confcommercio per le politiche della Montagna e presidente di Confcommercio Belluno dopo l’approvazione da parte del Cdm del disegno di legge sullo sviluppo e la valorizzazione delle zone montane.

Ci tengo a sottolineare – spiega Doglioni – che Confcommercio insieme alla preziosissima collaborazione dell’ingegner Francesco De Bettin ha lavorato per l’introduzione, con l’articolo 17, del registro dei crediti di carbonio. Questa è una proposta innovativa finalizzata ad invertire il trend di impoverimento e spopolamento delle nostre montagne. In sostanza significa sfruttare la capacità di assorbimento di boschi e foreste montane per pulire l’atmosfera dall’inquinamento di anidride carbonica mediante la negoziazione sul mercato telematico di speciali certificati verdi. Il modello ha ottime potenzialità di implementazione perché privo di costi a carico della spesa pubblica ed anzi in grado di incrementare le casse dell’Erario in modo importante”.

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca